Sbucciare la melagrana è facilissimo se usi questi trucco geniale

Come sbucciare in modo semplice la melagrana? In realtà è davvero un giochetto da ragazzi, provare per credere

Melagrana pulizia
Melagrana (Canva)

La melagrana è il frutto del melograno, da cui nel tempo ha mutuato il nome. Il frutto si presenta come particolarmente robusto all’esterno ma, se aperto, all’interno schiude tanti semini di polpa rossa accesa, dal sapore leggermente aspro. Ma quel che spesso si dice troppo poco è che la melagrana è un vero superfood a causa delle sue molteplici proprietà.

La melagrana avrebbe proprietà fortemente anti-ossidanti, questo vuol dire che aiuterebbe di gran lunga a prevenire le infezioni di ciascun tipo: raffreddori, mal di gola, malanni di stagione addio. Fa bene anche al sistema immunitario, che ne risulta sollevato e facilità la digestione. Fa benissimo anche per la glicemia alta.

Se però dobbiamo indicare una limitazione al suo consumo diremmo che tale limitazione è posta senz’altro dal numero di calorie, che la rende un frutto evitabile per chi debba seguire una dieta  ipocalorica. Rimane da evitare anche per chi soffre di acidità e gastrite: essendo di sapore acido, potrebbe peggiorare notevolmente la sintomatica connessa.

Come sbucciare la melagrana: ti serve un coltello e mano ferma

Chicchi di melagrana
Melagrana (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

  1. Basta con il fondotinta “effetto stucco”, ho qui per te un segreto per un’applicazione impeccabile
  2. Per risparmiare sulla bolletta conviene spegnere il Modem? Ecco cosa abbiamo scoperto
  3. Se hai una di queste 7 piante devi sbarazzartene subito: sono illegali, scatta la multa!

Se abbiamo detto a cosa fa bene la melagrana e chi invece dovrebbe evitare, non resta che spiegare chi dovrebbe mangiarla come deve tagliarla. Come abbiamo detto, la sua consistenza è abbastanza particolare. Inoltre, essendo i chicchi all’interno molto delicati, bisogna saperla tagliare se non vogliamo rovinare tutto l’interno.

Per prima cosa ci serve un coltello che tagli bene e una mano ferma.  Tagliamo la parte superiore e quella posteriore: avremmo formato una sorta di “tappo” che solleveremo il più delicatamente possibile, sino a tirarlo via, scoprendo quindi l’insieme dei chicchi rossi sottostanti.

A questo punto il procedimento è simile a quello dell’arancia: ti basta incidere la buccia esterna per sezione, ottenendo degli spicchi. Segui i tagli per aprire la buccia e gli spicchi, in maniera che si separino. Se capovolgi la melagrana, aiutandoti magari con una spatolina, farai cadere tutti i chicchi senza troppa fatica. Raccogli in una ciotolina ed il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.