Ti basta una vecchia maglietta per creare una decorazione stupenda per la casa

Quali sono i metodi smart, economici e brillanti per potere reimpiegare una vecchia maglietta per rendere qualsiasi stanza più bella, fai in questo modo.

Delle maglie e delle camice appese
Delle maglie e delle camice appese (Foto Canva)

Una vecchia maglietta è quello che ti basta per fare diventare la tua abitazione più bella. Con un po’ di estro e di inventiva, con tanta immaginazione e senza spendere niente, sarà tutto quanto più facile e divertente dare vita ad un abbellimento con il quale ingentilire gli ambienti di casa nostra.

E proprio una vecchia maglietta che magari non utilizziamo più, perché magari non ci entriamo bene come un tempo, sarà il pezzo forte del quale avremo bisogno. Non ci sono limiti alla fantasia e se proprio non vogliamo separarci della nostra vecchia maglietta preferita ecco che cosa ci potremo fare.

La cosa più semplice da fare è appenderla, per potere avere un qualcosa in grado di riempire una parete spoglia. Ma di modi alternativi ce ne sono tanti altri, come ad esempio l’applicazione alle luci di casa in qualità di paralume. Oltre a fare da bellissima decorazione, riusciremo a ricavarne anche un fine pratico.

Vecchia maglietta, proprio quello che ti serve per rendere tutto più bello

Una vecchia t-shirt
Una vecchia t-shirt (Foto Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

È anche possibile, nel caso in cui avessimo dei bambini oppure degli animali in casa, cucire sulle nostre maglie, così anche come su camice e coperte che non usiamo più, dei pupazzetti ed altre amenità del genere.

Così saranno ottime per farli giocare. Ed ancora, se il tessuto lo consente, da una vecchia maglietta ci si può ricavare un panno per togliere la polvere.

Oppure possiamo anche adattarle come coperture molto efficaci contro gli spifferi di aria che fuoriescono da finestre ed infissi in inverno. Specialmente se il tessuto è composto da lana. E se si tratta di maglie e magliette natalizie, ecco che possiamo ricavare anche dei “coprisedie” a tema o dell’altro da sistemare proprio ai piedi dell’albero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.