Sono questi i 5 sintomi del diabete: alcuni sono insospettabili

Diversi sono i sintomi che possono farvi capire che soffrite di diabete, alcuni però sono davvero insospettabili, ve ne sveliamo 5.

Diabete 5 sintomi
Donna si misura il diabete (Download da Adobe Stock)

Si soffre di diabete quando i livelli di glucosio nel sangue aumentano, questo può succedere a causa di un deficit della quantità e in molti casi nell’efficacia biologica dell’insulina. Quest’ultima è un ormone che controlla nel sangue la glicemia, a produrla è il pancreas.

Sono molti i sintomi riconducibili a questa malattia, ce ne sono però molti insospettabili. Quando si presentano è davvero importante fare attenzione, intervenire al più presto è fondamentale per tenere sotto controllo la malattia ed evitare di fare i conti con spiacevoli conseguenze.

Sapete quali sono i sintomi del diabete? Nei paragrafi successivi ve ne sveliamo cinque, se ne riscontrate alcuni è opportuno rivolgersi subito ad un medico specializzato per capire cosa è necessario fare.

Ecco 5 sintomi del diabete, alcuni sono insospettabili

Sintomi del diabete
Uomo si misura il diabete (Download da Adobe Stock)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI SONO: 

Innanzitutto è importante sapere che il diabete non si manifesta sempre allo stesso modo, occorre infatti fare una distinzione tra quello di tipo 1 e quello di tipo 2. Il primo solitamente si manifesta con improvvisa insorgenza, in questo caso i sintomi possono essere:

  • necessità di urinare con molta frequenza
  • bocca asciutta e aumento della sete
  • costante fame
  • vista offuscata
  • estrema stanchezza e mancanza di energia
  • improvvisa perdita di peso
  • enuresi notturna

Quando tutti questi sintomi, o solo alcuni di loro, si manifestano il diabete di tipo 1 viene diagnosticato dal medico con il riscontro di livelli di glicemia molti alti. Sono piuttosto simili anche i sintomi che si manifestano in presenza del diabete di tipo 2. In questo caso potete avvertire:

  • eccessiva sete
  • vista offuscata
  • estrema stanchezza e mancanza di energia
  • necessità di urinare con molta frequenza
  • costante fame
  • infezioni ricorrenti e guarigione molto lenta delle ferite
  • formicolio e intorpidimento nelle mani e nei piedi

Spesso chi soffre di diabete di tipo 2 non riesce a coglierne presto i sintomi perché questi non sempre si riconoscono con facilità. In alcuni casi possono volerci anche anni prima di scoprire di esserne affetti.

Se avete il dubbio di soffrire di diabete o volete semplicemente accertarvi di non esserne affetti potete ricorrere a diversi metodi per effettuare la diagnosi. Quelli più noti ed utilizzati sono: test A1C, test della glicemia a digiuno, test casuale della glicemia plasmatica e test orale di tolleranza al glucosio.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram

Il primo è l’esame dell’emoglobina e consente di fare una stima della glicemia negli ultimi due/tre mesi. Nel secondo caso la glicemia viene misurata a digiuno, nelle precedenti otto ore è possibile assumere solo acqua. Il test casuale solitamente si effettua quando i sintomi del diabete sono evidenti. Questo misura i livelli di glucosio nel sangue in qualsiasi momento della giornata. Per quanto riguarda invece il test orale di tolleranza serve a misurare come l’organismo risponde al glucosio. In questo caso è necessario assumere una bevanda che contiene glucosio e la glicemia verrà misurata sia prima che dopo averla bevuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.