Ti spiego perché le foglie delle tue piante si arricciano: è questo l’errore che fai senza saperlo

Le foglie delle vostre piante in balcone o in appartamento si arricciano frequentemente? Potrebbero avere uno di questi problemi. 

Pianta (Canva)

Le foglie delle vostre piante da interno stanno cercando di dirvi qualcosa. Quando sono uniformemente verdi, aperte, erette e crescono vigorosamente, le vostre piante sono ben curate e in salute. Se invece il fogliame è appassito, arricciato, macchiato o comunque poco robusto, è probabile che le vostre piante siano affette da un parassita, da una malattia, da una carenza di nutrienti o da un altro problema. Con questa guida rapida sui dieci problemi del fogliame, potrete semplicemente controllare i sintomi che vedete, quindi identificare la causa e imparare a risolverla.

Le foglie delle piante si arricciano? Attenzione a questi problemi

Albero (Canva)

Che si tratti della casa, del giardino o del loro habitat naturale, a tutti noi piace vedere le piante prosperare e avere il loro aspetto migliore. Le foglie verdi e rigogliose di diverse tonalità e forme sono uno degli aspetti più piacevoli delle piante. E le piante più sane producono anche le fioriture più appariscenti e i semi più resistenti. È quindi importante tenere d’occhio la salute delle piante d’appartamento e intervenire tempestivamente quando necessario per mantenerle in condizioni ottimali.

Come sempre, prevenire è meglio che curare e prendersi cura delle proprie piante è il modo migliore per garantirne la salute. Una pianta sana è più preparata a combattere infezioni o infestazioni e, prestando attenzione alle piante, aumentano le possibilità di individuare tempestivamente i problemi.

Se notate che le foglie di una delle vostre piante iniziano ad arricciarsi, sapete che c’è un problema. L’arricciamento delle foglie può essere sintomo di diversi problemi ed è importante individuarne la causa alla radice il prima possibile per porvi rimedio e riportare la pianta in buona salute. Le ragioni per cui le foglie delle piante si arricciano verso l’alto possono essere molteplici e ognuna richiede un proprio metodo di riparazione. Alcuni dei problemi più comuni responsabili dell’arricciamento delle foglie verso l’alto sono i parassiti, le infezioni virali, un regime di irrigazione inadeguato, un cattivo posizionamento o la mancanza di sostanze nutritive vitali.

1. I parassiti

Una cosa da controllare è se i parassiti vivono e rosicchiano la pianta. Gli insetti succhiatori come gli afidi possono causare la distorsione delle foglie e l’arricciamento delle stesse. Di solito si trovano sulla parte inferiore o sulla punta delle foglie.

Leggi anche: Quanti passi fare per tenersi sani e in forma? Il numero è così piccolo che non riuscirai a crederci

Le mosche bianche sono un altro parassita che può causare l’arricciamento delle foglie della pianta verso l’alto. Questi parassiti sono quasi traslucidi e possono essere difficili da individuare. Anch’essi si attaccano alla parte inferiore delle foglie, dove succhiano l’umidità.

Per eliminare i parassiti si può spruzzare un insetticida. Se non volete usare insetticidi o li trovate troppo costosi, potete provare a usare acqua e sapone. Ripetete le applicazioni finché gli afidi non saranno scomparsi. Per le infestazioni più estese, spesso è meglio rimuovere le aree più colpite.

I parassiti possono essere prevenuti utilizzando trappole adesive che li attirano. Queste trappole sono spesso un’indicazione di un potenziale problema piuttosto che una soluzione totale, quindi se vedete che le trappole adesive si riempiono di parassiti, è il momento di dare un’occhiata approfondita alle vostre piante.

2. Irrigazione eccessiva

Troppa acqua può causare il marciume delle radici e far arricciare le foglie verso l’alto. Per evitare questo problema, annaffiate con parsimonia e lasciate sempre asciugare completamente gli ultimi centimetri di terreno prima di aggiungere acqua. È meglio dare poca acqua, perché si può sempre aggiungerne di più se necessario, ma rimuovere l’acqua dal terreno non è così facile.

Leggi anche: Cammina così in casa e sarà un vero toccasana per il tuo corpo: dovresti cominciare subito

Quando invasate la vostra pianta, assicuratevi di usare un vaso con fori di drenaggio e di mettere della ghiaia o delle pietre alla base del vaso prima di aggiungere il terriccio per migliorare il drenaggio.

Se le foglie della pianta si arricciano e il terreno è zuppo, rimuovete la pianta per verificare la presenza di marciume radicale. Se ci sono radici dall’aspetto malsano e molliccio, è necessario rimuoverle per evitare che il marciume si diffonda e causi ulteriori danni. Utilizzate un coltello affilato o delle forbici e assicuratevi di rimuovere completamente le radici marce, che dovranno poi essere scartate.

3. Troppa luce

Molte piante, in particolare quelle dei climi tropicali, amano la luce solare indiretta. Una luce eccessiva può far sì che le foglie si arriccino o diventino marroni. Ciò è dovuto a una reazione chimica all’interno della pianta in seguito a un’eccessiva fotosintesi.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Pensate che gli animali hanno bisogno di cibo, ma una quantità eccessiva li rende insalubri. Lo stesso principio si applica alle piante. Se le foglie più vecchie si accartocciano e quelle più recenti sono più piccole del previsto e presentano punte marroni, è probabile che la causa del problema sia l’eccesso di luce.

Provate a riposizionare la pianta in una zona con meno luce solare diretta o mettete una tenda a rete tra la finestra e la pianta per togliere parte dell’intensità della luce solare.

4. Troppo calore

La maggior parte delle piante ama un po’ di calore di tanto in tanto, ma proprio come accade a noi, troppo calore può essere dannoso. Il calore eccessivo può portare a una rapida evaporazione che porta le foglie ad arricciarsi nel tentativo di conservare l’acqua.

In queste circostanze, anche un’annaffiatura regolare può rivelarsi inefficace, poiché la pianta può perdere acqua a una velocità tale da non riuscire a trarne beneficio. Invece di aumentare la quantità o la regolarità delle innaffiature, considerate la possibilità di spostare la pianta. Una posizione lontana da finestre che amplificano la luce solare o da fonti di calore artificiali come i termosifoni può giovare alla pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.