Tredicesima: di quanto aumenteranno gli importi e quando partiranno i pagamenti

Come calcolare la tredicesima 2022 ed a chi spetta, le categorie che potranno beneficiare della “mensilità doppia” su stipendi e pensioni.

Delle banconote di grosso taglio
Delle banconote di grosso taglio (Foto Canva)

Tredicesima, i pagamenti relativi anche nel 2022 lo vedranno come un appuntamento molto atteso da milioni di lavoratori e di pensionati, e giungerà come sempre a dicembre. Ed oltre a questo, ci sarà anche dell’altro. Infatti alcune categorie sono in attesa di ricevere l’anticipo sulla rivalutazione che riguarda i mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Come noto, i pagamento della tredicesima rappresentano una mensilità che viene concessa dall’INPS ai pensionati e dai datori di lavoro ai propri dipendenti, nel caso di lavoratori sia del settore pubblico che privato, a prescindere dalla tipologia di contratto. In alcuni casi i pagamenti della tredicesima vengono spalmati di mese in mese, con una piccola aggiunta su quello che è il consueto stipendio.

In questa situazione, a dicembre non ci sarà il mega extra, visto che viene percepito nel resto dell’anno di porzione in porzione. Va precisato che questa aggiunta non è prevista nei casi di indennità di accompagnamento o di frequenza. I quali però usufruiranno di una rivalutazione per il 2023.

Tredicesima pagamenti 2022, quando si prende

Soldi ed una calcolatrice
Soldi ed una calcolatrice (Foto Canva)

La gratifica è riservata anche a lavoratori domestici ed a titolari di pensione con trattamento minimo. Grazie alla perequazione, l’importo della “doppia mensilità” sarà maggiorato del 2,2%. Cosa che era stata inserita all’interno del Decreto Aiuti bis.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Pasta e patate: aggiungi questo ingrediente e sarà subito amore, una vera delizia

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ->La pasta e piselli come la fanno a Napoli ha quella marcia in più che ti farà innamorare

E c’è anche, in alcuni casi, la integrazione della gratifica natalizia con il bonus 154-155 euro per quanto concerne le pensioni minime, con limiti reddituali Irpef fissati a 10.043,87 euro per una sola persona ed a 20.087,73 euro per i coniugi.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> La pasta frolla si sgretola e non riesci a stenderla? Non gettarla, ti basta questo gesto per recuperarla

Il calcolo è basato sulla somma di tutte le retribuzioni ottenute durante il 2022, da dividere poi per 12. Per i pensionati invece sarà uguale all’ultimo importo dell’anno indicato nel rispettivo cedolino. Quindi la pensione per dicembre sarà doppia. I pagamenti dipendono da quando si percepisce lo stipendio. Per i pensionati sarà ad inizio dicembre, per altre categorie di lavoratori si andrà solitamente tra il 15 ed il 24 dell’ultimo mese dell’anno.

Impostazioni privacy