La Monstera è una pianta dalla bellezza ultraterrena: un’opera d’arte della natura, devi vederla

Con la sua incantevole bellezza la Monstera cattura sempre l’attenzione, tenere questa pianta in casa donerà quel tocco in più all’ambiente.

Monstera meravigliosa pianta
Pianta Monstera (Download da Canva)

Se non conoscete la Monstera è arrivato il momento di farlo perché è davvero un’opera d’arte della natura. Si tratta di una pianta sempreverde rampicante originaria delle foreste pluviali tropicali del sud del Messico. Si adatta però con molta facilità ad ogni ambiente ed è per questo che potete tenerla in casa come splendido complemento d’arredo.

Rispetto a molte altre piante si coltiva con molta facilità, non necessita infatti di particolari cure e attenzione per crescere in ottima salute. Nonostante sia facile da curare ci sono alcune piccole accortezze che non bisogna mai sottovalutare per non rischiare che si rovini, anche in modo irreparabile.

Se la tenete in casa necessita ad esempio di molto spazio e luce, posizionatela quindi in un punto ben illuminato. Le sue grandi foglie sono spesso bucherellate, questa è infatti una delle sue principali caratteristiche. Essendo una pianta rampicante la Monstera ama salire sulle verticali superfici, potete utilizzare bastoni di muschio che guidino lo sviluppo verso l’alto se desiderate farla crescere in altezza.

La Monstera è una pianta spettacolare, ecco come curarla al meglio

Monstera pianta splendida
Monstera pianta (Download da Canva)

Quando si acquista la Monstera non ha un prezzo economico, però se viene curata adeguatamente può durare praticamente per tutta la vita. Come è stato già accennato questa pianta necessita di molta luce solare, questa però non deve mai essere diretta perché potrebbe bruciare le sue bellissime e particolari foglie.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Monstera, sulle foglie ci sono delle goccioline: ecco perché succede

Nel periodo vegetativo ama una temperatura più alta, durante il riposo vegetativo invece preferiscono il fresco. Per crescere sana e rigogliosa l’ideale temperatura oscilla tra i 20 e i 30 gradi. Se le temperature dovessero abbassarsi in modo eccessivo la crescita si fermerà e la pianta potrebbe risentirne gravemente, potrebbe anche morire.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Monstera adansonii, ecco come stimolare con facilità la nascita di nuove foglie

Per quanto riguarda invece l’irrigazione, durante le stagioni più calde la monstera deve essere innaffiata regolarmente, prima di farlo però controllate sempre che il terreno sia quasi asciutto. Durante le stagioni più fredde invece innaffiatela con minore frequenza ed eliminate sempre l’acqua in eccesso dal sottovaso per evitare ristagni e marciumi.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Pianta un Gingko ed avrai uno spettacolo di colori nel tuo giardino: è un albero unico!

È anche importante sapere che questo tipo di pianta ama l’umidità, se l’ambiente che la circonda è secco e asciutto  utilizzate due volte a settimana un nebulizzatore. Si consiglia di effettuare questa operazione di mattina in modo tale che l’acqua in eccesso possa asciugarsi bene. Per la monstera utilizzate terricci ricchi di sostanza organica e leggermente sabbiosi, che sia anche composti da elementi drenanti e torba.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Non sottovalutate nemmeno la concimazione, questa vi permetterà di mantenere la pianta splendida e vigorosa e le sue foglie saranno di un colore verde intenso. Somministrare quindi alla pianta un concime liquido diluito con acqua durante la stagione vegetative, ripetendo questa procedura ogni dieci giorni. Durante l’inverno potete invece farlo ogni due mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.