Sembrano i fiordi norvegesi ma sono qui in Italia: deve essere questa la meta del tuo prossimo viaggio

Non è un sogno, un esempio di fiordi in Italia possiamo trovarlo su questo lago glaciale, che è molto lontano dalle Alpi. In quale regione si trova.

Un lago in alta montagna
Un lago in alta montagna (Foto Canva)

Fiordi in Italia, impensabile. Eppure c’è qualcosa di simile, che è alla portata di tante persone che vivono nel Belpaese. Bastano poche ore di viaggio, oppure una mattinata – e ne varrà la pena – per chi si trova alle estremità a nord o a sud e raggiungere questo paradiso naturale. Che sarà uno spettacolo per gli occhi e che vale la pena prendere in considerazione per le vacanze del 2023, sia in estate che in inverno.

Cosa c’è di più bello di un paesaggio lontano dalla città, dai rumori e dallo smog, dall’assenza di profumi e dalla caoticità dei centro abitati? Questa pace e questa serenità la troveremo in un posto ben specifico, che sembrerà proprio darci la sensazione di visitare dei fiordi in Italia, proprio come quelli che si vedono in Norvegia.

Il tutto comunque con i paragoni del caso. Dove si trovano questi fiordi in Italia? In una delle regioni che offre una gran varietà di bellezze paesaggistiche, con un mix di mare e montagna che saprà fare felici tutti. Vediamo dov’è che dobbiamo andare.

Fiordi in Italia, proprio come quelli norvegesi: dove trovarli

Il Lago di Pilato sui Monti Sibillini
Il Lago di Pilato sui Monti Sibillini (Foto Wikipedia)

Dobbiamo prendere la via delle Marche. Qui infatti si trovano diversi laghi, che sorgono proprio alle pendici della locale dorsale degli Appennini. Se avete un camper od una roulotte, quei posti sono l’ideale per stabilirsi per giorni e godersi albe, tramonti, notti stellate ed escursioni mattutine nella natura.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> La pianta di questo Natale è la Stella di Betlemme: i suoi fiori sono un vero incanto

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> Il trucco geniale per non far sbavare il rossetto: le tue labbra saranno tutte da baciare

I laghi da visitare sono tanti, si tratta di quelli presenti nei seguenti luoghi:

  • Lago di Pilato, unico lago naturale delle Marche;
  • Lago di Gerosa, come quello di Pilato anch’esso nel comune di Montemonaco;
  • Lago di Palazzo Borghese, piccolo bacino “effimero”;
  • Lago del Furlo, nell’area della gola o passo del Furlo;
  • Lago di Mercatale, bacino artificiale a Sassocorvaro;
  • Lago di Polverina, tra Marche e Umbria sui Monti Sibillini;
  • Lago di Fiastra, lago balneabile anch’esso sui Monti Sibillini;
  • Laghetti di Portonovo, due specchi d’acqua salmastra vicino al mare;
  • Lago di Cingoli (o Lago di Castreccioni), il più grande delle Marche;
  • Lago di Caccamo, sul fiume Chienti;
  • Lago delle Grazie, che prende il nome dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie;
  • Lago Le Vene, un’ex cava di ghiaia riqualificata;
  • Lago di Boccafornace, alimentato da una sorgente carsica intermittente;
  • Lago di San Ruffino, sede di molte gare sportive;

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> Feijoa: il frutto dalle mille proprietà benefiche e dal gusto inimitabile, dove trovarlo

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

In particolare l’effetto “fiordi” ce lo darà il lago di Pilato. Composto da due bacini rotondeggianti che confluiscono l’uno nell’altro e viceversa, questo specchio d’acqua è di tipo alpino. Sorge a poco più di 1900 metri sul livello del mare sul Monte Vettore, nel cuore del Parco nazionale dei Monti Sibillini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.