Non mangi il pane 🍞 perché sei a dieta? Sbagli di grosso, guarda cosa ho scoperto oggi

Quando sei a dieta non mangi pane per paura di ingrassare e non ottenere i risultati sperati? Questo non è corretto, ecco perché è uno sbaglio.

Pane a dieta
Pane (Download da Canva)

Sono in molti a pensare che il pane dovrebbe essere eliminato dalla propria alimentazione quando si segue una dieta e si vogliono perdere quei chili di troppo. Il motivo? Perché è considerato un alimento molto calorico, dunque non adatto ad un regime alimentare pensato per perdere peso.

Non mangiarlo affatto però è davvero la soluzione giusta? In realtà è proprio uno sbaglio, nella dieta mediterranea ad esempio il pane rappresenta uno degli alimenti simbolo. Questo non solo fornisce all’organismo carboidrati, zuccheri e proteine ma fornisce anche sali minerali, calcio e zinco.

Sono altri i motivi che vi dimostreranno che eliminare del tutto il pane dalla dieta è sbagliato. Continuate quindi a leggere i paragrafi successivi per saperne di più sull’importanza di questo prezioso alimento.

Ecco perché sbagli se non mangi il pane quando sei a dieta

errore non mangiare pane a dieta
Donna tiene panino con la mano (Download da Adobe Stock)

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Dove conservare il pane? Il giusto luogo è questo

In molti non sanno che il pane fornisce all’organismo i carboidrati complessi che dovrebbero costituire il 55-60% delle calorie consumate ogni giorno. Questo alimento non deve essere quindi eliminato dalla dieta, bisogna però mangiarlo nella giusta quantità.

Se non si sta seguendo una dieta per dimagrire si possono mangiare 2-3 fettine di pane a colazione, un panino a pranzo e uno a cena. Durante ogni pasto sarebbe però meglio evitare di assumere troppi carboidrati, quindi se mangiate il riso o la pasta evitate di mangiare anche il pane.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Se non riesci a digerire il pane, potrebbe non essere colpa del glutine: ecco cosa sapere

Ottimo anche il pane integrale, questo non presenta molte differenze con quello bianco dal punto di vista calorico però favorisce il senso di sazietà grazie alla presenza delle abbondanti fibre. L’elevano contenuto di fibre, inoltre, fa rilasciare gli zuccheri più lentamente e ciò farà alzare di meno i livelli di glicemia. Se siete a dieta potete mangiare anche il pane di segale. Questo oltre ad essere ricco di fibre, proteine e minerali ha un basso indice glicemico e fornisce poche calorie.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Pane light contro il gonfiore addominale: si prepara in pochi minuti

C’è anche chi commette l’errore di sostituire il pane con altri alimenti che considerano meno calorici come le fette biscottate, i grissini e i cracker, questi in realtà rispetto al pane contengono più grassi. Inoltre, possono anche contenere ingredienti dannosi come grassi vegetali, oli vegetali idrogenati e altri ancora.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM, TELEGRAM E TIK TOK

Se invece soffrite spesso di pancia gonfia prediligete il pane lievito madre che è più digeribile e tiene a bada il gonfiore. Il glutine e l’amido che compongono la farina, infatti, vengono assimilati dai microrganismi che si sviluppano durante la fase di lievitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.