Come curare il ciclamino 🌷 in inverno: i trucchetti che fanno un’enorme differenza

Resistente alle basse temperature, il ciclamino è il fiore dell’inverno, ma necessita delle giuste attenzioni: come curare questa meravigliosa pianta.

coltivazione ciclamino
Un bellissimo ciclamino rosa (Canva)

Uno dei fiori invernali più amati, capace di dare colore all’intera stagione, il ciclamino è resistente anche alle temperature più rigide. Tuttavia, per vivere al meglio, necessita di attenzioni e di cure specifiche. Bello, colorato, elegante, il ciclamino è dotato di un significato profondo, e nel linguaggio dei fiori è associato alla diffidenza.

In antichità, questo fiore era considerato magico, i romani lo ritenevano presagio di sventura, per via della piccola quantità di veleno contenuta nelle radici. A quei tempi, il veleno stesso, la ciclamina, era usato come medicina dalle proprietà purgative. Di tutte le varietà di Cyclamen nel mondo, sul nostro territorio ne crescono spontaneamente soltanto tre.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIKTOK

Come coltivare il ciclamino e mantenerlo bello e vigoroso durante l’inverno

cure ciclamini
Ciclamini sfumati di bianco e rosa (Canva)

La varietà di ciclamino più diffusa, nonché quella più acquistata e amata, è originaria dell’Asia, si chiama Ciclamino di Persia. Il ciclamino presenta caratteristiche specifiche, la pianta è di tipo tuberoso, i fiori possiedono 5 petali, rivolti verso l’alto e di vari colori, che sbocciano tra settembre e marzo. Essendo una pianta invernale, si è soliti regalarla per Natale.

LEGGI ANCHE → Le 10 piante grasse più particolari che tu abbia mai visto: sono un vero spettacolo

Per coltivare correttamente il ciclamino, bisogna tener conto delle temperature. Per avere una crescita sana e rigogliose fioriture, bisogna posizionare la pianta in un ambiente fresco, che non superi i 20° di temperatura. L’ideale sono 15°/18°, inoltre, necessita di umidità, perciò il terriccio deve essere sempre leggermente bagnato.

ciclamini casa cure
Coltivazione dei ciclamini (Canva)

La tecnica migliore per irrigarlo e per evitare muffe, è quella dell’immersione del vaso in un sottovaso pieno di acqua. Si lascia in questa posizione per una decina di minuti. Se lo teniamo in vaso, questo deve stare in un ambiente luminoso, ma non a diretto contatto con i raggi di sole.

LEGGI ANCHE → Se non vuoi che i gerani muoiano questo inverno, devi assolutamente fare così e li salverai

Tra l’inverno e la primavera, non appena salgono le temperature, bisogna annaffiare con meno frequenza. In estate, poi, le irrigazioni devono aumentare nuovamente, per contrastare il calore atmosferico. Per evitare problemi sia di bruciature dovute al sole, durante l’estate, e sia le gelate, durante l’inverno.

LEGGI ANCHE → 4 varietà di orchidee? che in casa sono uno spettacolo: tutti vorranno copiare il tuo stile

Meglio posizionare il ciclamino sotto a un portico, riparato dai venti, e interrato in vasi di terracotta. A fine febbraio, quando il ciclamino va in letargo vegetativo, si possono effettuare i lavori di pulizia, quindi la rimozione delle foglie secche e l’interruzione delle irrigazioni per un paio di mesi

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.