Bucaneve💮: come coltivare il fiore simbolo dell’inverno e dalla bellezza travolgente

Il bucaneve è una bellissima pianta simbolo di inverno e bellezza grazie al suo colore bianco candido, scopriamo come coltivare il fiore.

bucaneve fiore
Bucaneve (Canva)

I bucaneve (Galanthus) sono coltivati sia nelle regioni a clima invernale freddo che in quelle a clima mite, ma bisogna tenere presente che non amano gli inverni caldi. Quindi, se si abita nel sud d’Italia, si deve rinunciare ad avere questo fiore in giardino. I bucaneve sono piccoli fiori caratterizzati da un candido colore bianco e per questo sono considerati il fiore dell’inverno.

Si tratta di una bulbosa perenne definita anche “stella del mattino” perché è anche uno dei primi fiori a nascere dalla neve in inverno. Esistono doverse varietà di bucaneve: Galanthus alpinus, Galanthus nivalis o Galanthus elwesii, tuttavia tutte hanno in comune il caratteristico fiore di colore bianco. Coltivare questa pianta è anche abbastanza semplice.

SEGUI I NOSTRI VIDEO, LE NOSTRE STORIE E NOVITÀ SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

Come coltivare il Bucaneve: il bellissimo fiore bianco invernale

come coltivare bucaneve
Bucaneve (Canva)

Ti potrebbe interessare anche >>> 4 piante da fiori bellissimi che devi piantare proprio a dicembre: non fartele scappare

Coltivare i bucaneve è molto semplice, tuttavia piccole accortezze sono necessarie. Innanzitutto è bene sapere che questa pianta è invernale è perciò non ama le temperature alte e il sole diretto sui suoi petali. Difatti la posizione ideale per coltivarla è all’ombra, in zone con un clima rigido. Per quanto riguarda il terriccio, va bene uno di tipo universale.

Ti potrebbe interessare anche >>> Come curare il ciclamino in inverno: i trucchetti che fanno un’enorme differenza

Ti potrebbe interessare anche >>> Se vuoi che le tue piante siano le più belle del vicinato, devi usare solo questo trucco geniale

Il periodo perfetto per piantare i bulbi e far crescere i bucaneve è senz’altro l’autunno. È una pianta perfetta da coltivare in vaso o in giardino in quanto dona bellezza e armonia agli spazi. Per un’abbondante fioritura, l’innaffiatura deve essere costante, soprattutto quando il periodo primaverile è alle porte. Tra un’innaffiature e l’altra, il terreno deve sempre asciugarsi. Non dimenticarsi, inoltre, di concimare il terreno quando è il momento, ovvero la primavera. Tenendo in considerazione questi piccoli accorgimenti si avranno delle magnifiche fioriture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.