Perché è importante conoscere il colesterolo “buono” e cosa fare per aumentarne il valore

Si sente molto spesso parlare di colesterolo e del fatto che sia importante, ma che cos’è esattamente e perché quello buono è migliore rispetto a quello cattivo?

colesterolo buono e cattivo
Colesterolo HDL e LDL (Canva)

Ogni giorno sentiamo delle parole che molto spesso ci risultano essere familiari ma che magari non ne conosciamo del tutto il significato. Prendiamo ad esempio il termine colesterolo.

Lo abbiamo sentito nominare in mille salse perché c’è sia quello buono sia quello cattivo. Ma sapresti rispondere alla domanda “che cos’è il colesterolo?” senza fare una piega? Mettiti alla prova e confronta ciò che sai con quello che andrai a leggere. Di sicuro capirai perché il colesterolo buono è importante.

Colesterolo buono: è importante perché…

cibo sano
Cibi sani e genuini (Canva)

POTRESTI AVER PERSO QUESTO CONTENUTO —> Quali sono i sintomi di un’intossicazione alimentare e come agire per correre subito ai ripari

Il colesterolo, molecola interna all’organismo e appartenente alla famiglia dei lipidi, è un costituente di fondamentale importanza per le membrane cellulari. Si tratta in parole povere del grasso presente all’interno del sangue, che può essere prodotto dal corpo stesso oppure può essere introdotto grazie ad alcuni alimenti. Bisogna però fare attenzione ai livelli presenti nell’organismo, perché se troppi possono essere dannosi, fino ad essere la causa determinante di alcune patologie.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram e TikTok

Ma parlando nello specifico di colesterolo buono (HDL), si tratta di una lipoproteina che permette di trasportare i grassi necessari verso il fegato, pulendo allo stesso tempo le arterie. Così facendo, permette di rimuovere il colesterolo in eccesso dai vasi sanguigni e da altri tessuti, restituendolo al fegato per essere poi rimosso dal corpo oppure riciclato. Il colesterolo cattivo (LDL), invece, è in grado di trasportare i grassi dal fegato verso la periferia, contribuendo all’accumulo e deposizione nella parete delle arterie.

POTRESTI AVER PERSO QUESTO CONTENUTO —> Cosa contiene la buccia delle patate e perché non dovresti più gettarla: scoperta eccezionale

Tale condizione può con il tempo formare delle placche aterosclerotiche che limitano e restringono il flusso sanguigno verso gli organi vitali (aterosclerosi), ecco perché l’LDL è molto pericoloso. E nel caso in cui ti dovessi trovare in una condizione di colesterolo totale alto come fare per aumentare il valore di quello buono e abbassare quello cattivo? Secondo l’American Heart Association (AHA) bisognerebbe mangiare questi alimenti:

  • Cereali integrali
  • Pesce fresco
  • Una varietà tra frutta e verdura a scelta
  • Frutta secca cruda
  • Olio extravergine d’oliva
  • Maiale magro e pollo senza pelle

POTRESTI AVER PERSO QUESTO CONTENUTO —> Selenio: cos’è, perché è importante per la nostra salute e in quali alimenti si trova

Dunque, ora che sai come aumentare i livelli di colesterolo buono fai attenzione alla tua alimentazione, perché la sua funzione è fondamentale per garantire il tuo stato di benessere.

Scopri di più sul nostro nuovo canale Telegram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.