Messaggi vocali su Whatsapp: occhio a quello che dici 🗣 o saranno guai seri

Galateo dei messaggi vocali su Whatsapp: quanto tempo abbiamo per rispondere e quanto devono durare per non irritare il mittente? Tutto quello che c’è da sapere.

Messaggi (Canva)

Quante volte riceviamo messaggi vocali su Whatsapp lunghi 5 o 10 minuti. Ma non sarebbe meglio chiamare e usare le app di messaggistica istantanea proprio per messaggi brevi, veloci e concisi? Esiste infatti una sorta di galateo interno che si dovrebbe impiegare nella comunicazione digitale su app come Whatsapp.

Ci sono delle regole da seguire quando si inviano dei messaggi vocali su Whatsapp per rispettare la natura dell’app, ovvero quella di essere nata come strumento di messaggistica istantanea, e chi riceve il messaggio. Vediamo i dettagli.

Messaggi vocali su Whatsapp: attenzione a questo dettaglio

Cellulare (Canva)

Il messaggio vocale è uno degli strumenti più rapidi per inviare un contenuto o un messaggio ad un mittente. Basta tenere premuto un pulsante e registrare tutto ciò che si ha da dire. Sembra divertente, ma potrebbe non esserlo per chi riceve messaggi della durata di 5 o 10 minuti, prolissi e inconsistenti.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARGOMENTO: Se qualcuno ti ha bloccato su Whatsapp puoi scoprirlo con questo trucco infallibile

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARGOMENTO: Trucco WhatsApp per divertirti a creare gif in poche mosse e con le foto dei tuoi amici

Esistono infatti delle regole di educazione per chi invia degli audio in modo da non irritare o spazientire chi li riceve. In primo luogo, non andrebbero superati i 3/4 minuti di lunghezza in quanto non si rispetterebbe la natura di Whatsapp, un’applicazione nata come strumento per la messaggistica breve e istantanea! A quel punto, se avete tante cose da dire valutate una chiamata!

In secondo luogo occorre dividere gli argomenti e organizzare al meglio la comunicazione. E’ inutile mandare un audio di 10 minuti sconclusionato in cui il mittente non capirebbe ciò che vogliamo dire. Sarebbe meglio avere le idee chiare in partenza.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

In questo senso, è vietato divagare. Magari l’amico, il familiare o il conoscente a cui mandiamo il messaggio è molto impegnato, o peggio, sta lavorando e  non ha tempo di ascoltare i nostri audio confusi e disorganizzati. Focalizzate l’attenzione su ciò che volete comunicare, diretti e precisi. L’audio serve a fare chiarezza, non a confondere le idee.

Inoltre, come non deve superare i 3/4 minuti di lunghezza, non può neanche essere troppo corto in quanto sarebbe da preferire un messaggio normale.

Riassumendo, le 3 regole fondamentali sono:

  • non dilungarsi troppo;
  • non mandare messaggi vocali in gruppi numerosi;
  • in una situazione scomoda, da preferire una chiamata diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.