Mangiare patate 🥔 a dieta? Si può ma solo se le abbini con questi altri alimenti

Non dovremmo mai demonizzare gli alimenti: per questo, non dovremmo escludere le patate dalla dieta, da mangiare abbinate a questi cibi.

Carboidrati
Si possono magiare le patate a dieta? (Fonte foto Canva)

In primo luogo, è bene precisare che solo un professionista è in grado di elaborare il regime dietetico più adatto a noi e alle nostre esigenze. È fortemente sconsigliato, dunque, seguire diete fai da te: ciò che funziona per qualcun altro non è detto si adatti a noi, in virtù di numerosi parametri strettamente individuali come età, peso, composizione corporea e condizioni di salute. Cerchiamo di rispondere in linea generale a questa domanda: si possono mangiare le patate a dieta? Scopriamo insieme come abbinarle e se fanno davvero ingrassare come ritiene il senso comune.

Mangiare le patate a dieta: i cibi a cui abbinarle

Patate a dieta sì o no?
Cesto con patate (Fonte foto Canva)

Una dieta equilibrata è basata sul consumo di un range di alimenti ampio e variegato. Per questo, escludere totalmente un determinato cibo dalla nostra alimentazione non è l’approccio giusto, neanche dal punto di vista psicologico.

Se amate le patate e temete che non possano essere consumate a dieta, sappiate che tendenzialmente non è così.

L’importante, in realtà, è saperle abbinare nel modo giusto. I tuberi, infatti, vengono considerati come un contorno. Capita quindi che seguano un piatto di pasta o di riso e accompagnino un secondo.

LEGGI ANCHE: Cosa contiene la buccia delle patate 🥔 e perché non dovresti più gettarla: scoperta eccezionale

In realtà, però, dobbiamo guardare alle patate – e più in generale a tutti gli alimenti – in termini di nutrienti. I cibi che consumiamo apportano al nostro organismo carboidrati, proteine e grassi.

Si tratta di macronutrienti fondamentali per la nostra sopravvivenza e salute.

Nella famiglia degli alimenti fonti di carboidrati, oltre alle patate, troviamo i cereali e i prodotti da essi derivati, come pane e pasta, ma anche quinoa e grano saraceno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Dimagrire mangiando dolci: un nuovo studio mette in dubbio tutto quello che sappiamo sulla dieta!

Il segreto per realizzare dei pasti sani e bilanciati consiste nell’abbinare fonti di carboidrati a fonti di proteine e grassi.

Quindi, sebbene non sia consigliato mangiare nella stessa occasione patate, pasta, pane e pizza, potremo tranquillamente consumare, ad esempio, una zuppa a base di patate, ceci e semi di zucca croccanti.

I ceci, infatti, sono responsabili dell’apporto della componente proteica; i semi di zucca, invece, costituiscono una fonte di grassi.

Le patate fanno ingrassare?

Come abbiamo visto, quindi, non sarebbe corretto escludere totalmente le patate dalla dieta, perché non necessariamente mangiare questi alimenti fa ingrassare.

Se consumati nelle giuste porzioni e abbinate seguendo un certo criterio, al contrario, tali cibi possono apportare al nostro organismo numerosi nutrienti benefici e salutari.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Mai demonizzare i carboidrati: essi rappresentano una fonte di energia per tutti gli organi del nostro corpo. Eliminare completamente questi macronutrienti dalla nostra alimentazione ci farebbe sentire stanchi e di cattivo umore, peggiorando anche la qualità del nostro sonno.

Inoltre, le patate sono ricche di fibre. Queste sostanze migliorano il transito intestinale, favorendo lo svuotamento gastrico, e modulano l’assorbimento di zuccheri e grassi, evitando i picchi glicemici.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Infine, un ulteriore beneficio delle patate riguarda l’apporto di vitamine e sali minerali, oltre che vitamina A e vitamina C. Si tratta di micronutrienti essenziali per la salute dell’organismo, che prendono parte a numerosi processi metabolici, proteggono il sistema immunitario e svolgono un’azione antiossidante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.