Mangiare frutta secca a Natale è una tradizione ma ti sei mai chiesto perché? Scoprilo subito!

Perché si mangia la frutta secca a Natale? Il motivo è antico e richiama ad una tradizione, tutti i dettagli

frutta secca natale
Frutta secca (Canva) INRAN.IT

 

Con l’arrivo del Natale è tradizione fare una scorpacciata di frutta secca che nelle tavole degli italiani non deve mai mancare. Fin da bambini, infatti, la maggior parte delle persone si riunisce per pranzi e cene e questo prodotto è sempre presente. Come mai? In tanti se lo chiedono e in pochi sanno la risposta. Essa va ricercata nel passato e nella tradizione, si tratta di una credenza antica di cui oggi vogliamo parlarvi e svelarvi ogni dettaglio, così da arrivare preparati per le feste.

Frutta secca a Natale, perché non deve mancare a tavola

frutta secca natale
Frutta secca (Canva) INRAN.IT

Mangiare frutta secca a Natale è tradizione, ma come mai? Esistono due teorie al riguardo. La prima rimanda a molto tempo fa quando gli Egizi diffusero la moda di mangiare questo prodotto, poi i Romani ripresero la tradizione. All’epoca si mangiava nell’ultima parte del banchetto insieme al dolce.

Inoltre, era usanza cospargere di noci il pavimento di casa del futuro sposo prima delle nozze regalare frutta secca il giorno del matrimonio. Dopo tanti anni, la tradizione è arrivata in tutta Italia e in particolare al Sud. Da qui si pensa al Natale, si pensava, infatti, che la frutta secca fosse un dono più economico rispetto al dolce tradizionale.

La seconda teoria, invece, rimanda al fatto che la frutta veniva messa ad essiccare in modo da poterla mangiare e conservare anche nei mesi invernali post Natale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Per un’atmosfera magica a Natale devi creare delle candele fluttuanti | Tutorial facile e veloce

La frutta secca, dunque, non deve mancare sia perché è ormai una tradizione tramandata da tempo sia perché è un modo di convivialità durante le feste. Infatti, nel corso del pomeriggio tra pranzo e cena, sono tanti coloro che si riuniscono per scambiarsi i regali, giocare a carte o tombola o semplicemente fare due chiacchiere. E cosa c’è di meglio che un bel cesto di frutta secca?

L’altro lato della medaglia

C’è un altro aspetto da considerare che riguarda la parte salutare. Infatti, mangiare frutta secca a Natale diventa anche un modo per mantenere un approccio che si avvicini alla dieta. Tutti sanno che le noci e mandorle hanno molte proprietà benefiche e la frutta secca servirà per raggiungere il senso di sazietà. Quindi, mangiarla durante le feste potrebbe essere un aiuto per non esagerare con le altre pietanze.

E non è finita qui, la frutta secca ha un ruolo importante anche per le decorazioni. Tanti, infatti, usano il guscio per creare bellissime ghirlande o altri addobbi, segnaposti e tanto altro ancora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le mandorle aiutano a dimagrire: questa qui la devi proprio sapere

Infine, alcuni tipi di frutta secca vengono usati come ingredienti per i dolci tipici del Natale come il torrone. Insomma, non sia mai che le tavole ne rimangano senza. Tradizione e storia rendono le feste ancora più speciali.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Da Nord a Sud, alcune usanze non possono essere abbandonate e noi italiani teniamo molto a tutto ciò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.