Ti svelo il segreto su come tagliare correttamente il Pandoro e il Panettone: in molti sbagliano

C’è un modo preciso per tagliare il pandoro e il panettone? Sì, esiste un trucco per farlo correttamente: tutti i dettagli

tagliare pandoro panettone
Panettone (Canva) INRAN.IT

Manca una settimana a Natale e sono in corso i preparativi per le feste. Pranzi, cene, rimpatriate tra amici e conoscenti, cosa non mancherà sulle tavole degli italiani? Senza dubbio, il panettone e il pandoro. Non tutti sanno, però, che esiste un modo ben preciso per tagliarli e farlo correttamente potrebbe essere la svolta.

Linkiesta lo ha chiesto a dei professionisti del settore. Nicola Olivieri, baker e co-owner di Olivieri 1882, e ad Andrea Tromboni, pastry chef, hanno risposto e rivelato alcuni particolari sul taglio degli ospiti d’onore. Ecco tutti i dettagli.

Panettone e pandoro, come tagliare i dolci nel modo giusto

tagliare pandoro panettone
Panettone (Canva) INRAN.IT

La carta va tolta prima o dopo il taglio? C’è un modo per cospargere il pandoro di zucchero a velo? La crema al mascarpone in abbinamento va messo o no? Queste sono alcune delle tante domande che ogni anno la maggior parte delle persone si fanno durante le feste di Natale. Oggi, abbiamo una risposta da parte degli esperti.

Per prima cosa è importante riconoscere la qualità del dolce. Quindi, fate attenzione a chi spaccia il pandoro o il panettone come un prodotto artigianale. “Per esserlo, il pandoro non deve avere i monodigliceridi all’interno né gli aromi che vanno a ricostruire i sapori di agrumi e vaniglia. Se ci sono, sanno di finto.  – ha spiegato Olivetti – Dobbiamo poter vedere anche i puntini neri della vaniglia usata nella ricetta. La struttura del pandoro è più compatta rispetto al panettone, anche grazie al tipo di lievitazione”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le mandorle aiutano a dimagrire: questa qui la devi proprio sapere

In secondo luogo, bisogna sapere che prima di tagliare il pandoro occorre zuccherarlo e ci sono due tecniche per farlo. La prima consiste nell’aprire la busta, cospargere il dolce e sbatterlo dentro alla busta di plastica. La seconda prevede l’uso della retina così da distribuire in modo equo la caduta dello zucchero.

Poi si passa al taglio. Per farlo sono necessari una superficie piana e un coltello con seghetto. Il pandoro deve essere a temperatura ambiente. Il consiglio è quello di tagliarlo a metà e poi, per le successive fette, di seguire le coste.

Il taglio corretto del panettone

Per quanto riguarda il panettone, non deve prendere umidità. La temperatura idonea deve essere di circa 25 gradi e per raggiungerla sarà necessario avvicinare il dolce ad un termosifone o inserirlo nel forno con la luce accesa. Per tagliarlo servirà una superficie liscia e un coltello a sega ben affilato. Vietato usare trinciante o lama liscia.

La seconda cosa da fare è togliere la carta che va strappata tenendo il lembo di lato e non dalla parte superiore. Una volta eliminata la parte laterale si proseguirà con la base. “Qui è importante che la cottura sia perfetta. Se il panettone è cotto troppo, può capitare che la carta si rompa e non venga via in modo uniforme dal fondo”, ha spiegato Tromboni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: È uno dei più bei mercatini di Natale in Italia, devi assolutamente andarci | Date ed eventi in programma

Un altro aspetto da non sottovalutare è il modo in cui bisogna tagliare il panettone: si consiglia di farlo in maniera decisiva e allo stesso tempo delicato. La mano deve essere ferma. In primo luogo si deve entrare con la punta del coltello, scendere piano, tenendo la mano sul lato del panettone e non sopra.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Il primo taglio divide il dolce a metà. Poi si passa a quello perpendicolare, così da creare una croce e da lì si procede in diagonale, fino a ottenere tutte le fette necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.