Cremor tartaro: il lievito più sano che esista, come si usa per preparare le tue ricette preferite

Sapete come si usa il cremor tartaro? Si tratta del lievito più sano in assoluto, vi sveliamo come utilizzarlo in cucina per la realizzazione delle ricette che amate di più.

Come si usa Cremor tartaro
Cremor tartaro in polvere (Download da Adobe Stock) -Inran.it

Il cremor tartaro viene estratto dall’uva o dal tamarindo, si tratta di un sale di potassio dell’acido tartarico che viene utilizzato insieme al bicarbonato di sodio per ottenere la lievitazione degli impasti. Per attivarlo è necessario farlo entrare in contatto con l’acqua, in questo modo la sua acidità sviluppa anidride carbonica gassosa e consente di far lievitare i dolci rendendoli morbidi.

Molti lieviti classici possono contenere stabilizzanti di origine animale ed è per questo che il cremor tartaro è utilizzato moltissimo nella pasticceria vegana. Ma sapete come si usa il cremor tartaro in cucina? Nei successivi paragrafi vi spieghiamo come utilizzarlo per preparare le vostre squisite ricette, dopo averlo provato non smetterete più di usarlo.

Ecco come si usa in cucina il cremor tartaro

Cremor tartaro uso in cucina
Cremor tartaro nel barattolo (Download da Canva) -Inran.it

Questo prodotto può essere acquistato in farmacia, dove lo troverete senza l’aggiunta del bicarbonato. È bene però puntualizzare che da solo non garantisce la lievitazione, per ottenere un perfetto risultato infatti deve essere sempre associato al al bicarbonato di sodio.

LEGGI ANCHE: Cos’è il cremor tartaro e come utilizzarlo in cucina

Insieme al bicarbonato potete facilmente trovarlo nei negozi di alimentazione biologica, potete anche ordinarlo online. È possibile acquistarlo anche al supermercato, in questo caso troverete un lievito a base di cremor tartaro già addizionato con il bicarbonato solitamente con i seguenti nomi:

  • polvere lievitante
  • lievito naturale
  • cremor tartaro per pasticceria
  • lievito a base di cremor tartaro

LEGGI ANCHE: Lievito per dolci: come sostituirlo con alcuni semplici trucchi

Se non siete riusciti a trovare il lievito a base di cremor tartaro potete tranquillamente abbinarlo voi al bicarbonato di sodio per poi utilizzarlo per la realizzazione dei vostri manicaretti. Come? La miscela si realizza in modo davvero semplice e veloce. Le proporzioni sono:2 parti di bicarbonato e 3 parti di cremor tartaro, dovete poi aggiungere una parte di amido di mais che ostacolerà la formazione di fastidiosi grumi.

Per quanto riguarda invece il suo utilizzo, il cremor tartaro si usa allo stesso modo del classico lievito. Dal momento che è in polvere potete tranquillamente setacciarlo insieme alle farine. Per preparare golosi e deliziosi dolci come muffin, plumcake e torte varie sarà sufficiente utilizzare una sola bustina di questo ‘lievito’, che solitamente pesa 16 gr.

LEGGI ANCHE: Lievito di birra scaduto: gettarlo via è un grosso errore | Usalo così e non crederai ai tuoi occhi

Oltre che a far lievitare i dolci questo agente lievitante è anche utile per addensare e stabilizzare se viene usato da solo, dunque senza il bicarbonato. Aggiunto in piccole quantità infatti consente di:

  • addensare le creme
  • stabilizzare e rendere più ferma la panna montata
  • stabilizzare l’aquafaba montata, specie durante la realizzazione delle meringhe

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

Il cremor tartaro non ha né odore né sapore, proprio per questo non altera in alcun modo il sapore dei dolci, nemmeno quelli più delicati. Oltre a farli lievitare li rende incredibilmente leggeri e soffici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.