La “pianta di Padre Pio” è bellissima e facile da coltivare | Trucchi e consigli per renderla rigogliosa

Se sei alla ricerca di una pianta per arredare la tua casa, in questo periodo di feste e cerimonie religiose non c’è niente di meglio che la pianta di Padre Pio, che oltre ad essere bella è molto semplice da coltivare.

Zamioculcas
Zamioculcas (Canva)

Ci sono tantissime piante che possiamo scegliere per fare della nostra dimora un luogo piacevole e confortevole in cui vivere, ma se sei indeciso tra più piante differenti, io te ne consiglio una in particolare.

Sto parlando della Zamioculcas, meglio nota come “pianta di Padre Pio“. Vediamo insieme le sue caratteristiche e come si coltiva. Rimarrai stupito dalla sua bellezza e capacità di adattamento.

Zamioculcas: perché la pianta di Padre Pio è sempre la scelta giusta

Zamioculcas
Zamioculcas (Canva)

La reputazione della Zamioculcas la precede. Conosciuta per essere la “pianta di Padre Pio” o anche “pianta degli dei”, va da sé che non può che essere una pianta dalle caratteristiche divine. La leggenda narra infatti che il famoso Santo ne avesse una.
Sempreverde proveniente dalla Tanzania, la Zamioculcas è molto semplice da coltivare e si adatta con facilità a diverse condizioni atmosferiche. È dunque resistente e non richiede molta acqua; l’importante è che il terreno sia drenato.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram e TikTok e scopri di più sul nostro nuovo canale Telegram!

Ma perché questo riferimento alla sacralità e al santo cristiano? Perché pare che, quando le vengono tagliati gli steli, la Zamioculcas butti fuori un lattice che ricorda molto le lacrime, che rimandano alla tradizione di Padre Pio. Ma oltre a essere sacra è anche bellissima, grazie al suo colore verde brillante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Come far durare la Stella di Natale fino a 10 anni: i segreti dei giardinieri

Se pensi che la Zamioculcas  potrebbe essere la tua prossima pianta, sappi che dovrai posizionarla all’interno di un vaso ampio e profondo, dato che questa pianta cresce molto rapidamente e le sue radici sono davvero forti. Assicurati poi di collocarla alla luce, ma facendo in modo che non le arrivi direttamente, altrimenti le foglie si seccheranno in fretta. Infine, per quanto riguarda la concimazione, utilizza un fertilizzante liquido da inserire nell’acqua tra aprile e settembre ogni due settimane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Fiori freschi: il metodo per conservarli il più a lungo possibile

In inverno, invece, puoi benissimo interrompere la concimazione. Vaporizza poi le figlie di tanto in tanto, in modo da mantenere la Zamioculcas sempre sana e bella. Innaffiala ogni due settimane in estate e due volte al mese in inverno. L’importante è che fai bene attenzione al terriccio, che non deve essere mai troppo asciutto. Ora che sai come puoi prenderti cura di questa bellissima pianta, non ti resta che acquistarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.