Questa pianta 🎍 è perfetta per decorare gli esterni: si chiama Carex ed è una vera meraviglia

Il Carex è un tipo di pianta perfetta se si vuole decorare gli esterni della propria casa, come curarla? Scopriamo tutti i dettagli.

giardinaggio esterno
Giardinaggio (Canva – Inran.it)

Il Carex è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Cyperaceae, le quali sono piante erbacee perenni. Di questa specie esistono diversi esemplari, perlopiù tutti gli esemplari preferiscono gli ambienti acquitrinosi, come i laghetti, gli stagni e i giardini acquatici. La loro particolarità è che sono perfette come decorazione poiché creano armonia all’ambiente.

Il Carex è nota anche come Carice o Falasco e provengono dall’Asia Centrale e dall’Europa. Esistono molte varietà ma le sue caratteristiche principali, ovvero quelle che contraddistinguono ogni pianta, sono: i sui fusti solidi ornai da ciuffi di foglie a forma di nastro, le quali possono raggiungere i 50 cm di lunghezza. I suoi fiori sono contraddistinti da un colore verde o marrone e ricordano dei piccoli semi, che ricordano delle spighe.

La pianta perfetta per ogni esterno: la Carex

caratteristiche carex
Carex (Canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Se il tuo bonsai sta morendo, devi agire subito | Trucchi e consigli per recuperarlo

La maggior parte delle varietà ha una fioritura che avviene nel pieno dell’estate e il suoi piccoli fiori raggruppati a spighe, diventano l’ideale per composizioni floreali. Inoltre è un tipo di pianta molto facile da coltivare ed è perfetta sia in vaso che in piccole ciotole. Un valore aggiunto da mettere sicuramente in giardino per renderlo dinamico e unico.

Ti potrebbe interessare anche >>> Luce artificiale per le piante per aiutarle a crescere meglio: tutte le info utili per l’acquisto

Indicata per coltivazioni sia in terra che in vaso:

  • In terra: Il Carex tende a crescere in fitti cespugli e per questo è meglio piantare ogni singolo esemplare abbastanza distanti tra di loro, almeno di un metro per permettere alle foglie di crescere liberamente. La primavera è il periodo migliore per piantarle poiché le temperature fredde ormai hanno lasciato spazio a temperature più miti.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

  • In vaso: Alcune varietà si possono coltivare in vaso, basta che sia abbastanza largo e profondo per contenere le radici e le foglie. Per favorire la crescita della pianta, utilizzare un terreno acido, fresco, fertile e innaffiare regolarmente e molto abbondantemente il terreno, questo deve essere sempre umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.