Eliminare i punti neri è semplicissimo: ti basta usare questo rimedio naturale

L’acne si presenta in molte forme, dimensioni e colori e, a volte, la condizione della pelle non ha affatto l’aspetto di un’imperfezione evidente.

Come eliminare impurità
Naso (Canva) Inran.it

Prendiamo ad esempio i comedoni, quei fastidiosi punti pieni di schifezze di colore scuro. Se avete mai provato a schiacciarne uno, probabilmente vi siete trovati di fronte a una protuberanza arrabbiata e ve ne siete subito pentiti. Qual è quindi il modo migliore per liberare la pelle da questo tipo di acne?

Innanzitutto, diamo un’occhiata alle cause e a chi è più incline a sviluppare i punti neri. Per tenere a bada i punti neri, Suozzi raccomanda l’uso di retinoidi topici o orali, compresi i farmaci da prescrizione come la tretinoina o il Retin-A. “Recentemente è stato reso disponibile sul mercato un retinoide con obbligo di prescrizione, chiamato adapalene o Differin, per il trattamento dell’acne comedonica”, spiega la dottoressa.

Punti neri: ecco come liberarsene

Come togliere impurità
Punti neri (Canva) Inran.it

“Nei casi di acne comedonica più grave, i pazienti possono richiedere un trattamento con retinoidi orali, come l’isotretinoina o l’Accutane”. Saedi aggiunge che anche gli esfolianti chimici possono essere efficaci, ma non è favorevole agli scrub perché possono causare irritazioni.

LEGGI ANCHE: Evita brutte figure e sistema così il bagno: i tuoi ospiti non avranno nulla da ridire

Se avete già dei punti neri, ci sono alcuni metodi consigliati dai dermatologi per eliminarli, alcuni dei quali sono anche preventivi.

Usate prodotti con acido salicilico

Un ingrediente fondamentale per eliminare i punti neri è l’acido salicilico, un beta idrossiacido che aumenta il ricambio cellulare e libera i pori, afferma Saedi. Suozzi aggiunge che questo trattamento antiacne può aiutare a seccare le lesioni acneiche attive perché è un leggero irritante chimico.

Numerose ricerche suggeriscono che l’acido salicilico aiuta a trattare l’acne. Tra queste, un piccolo studio in doppio cieco e controllato ha rilevato che l’uso di un lavaggio al 2% di acido salicilico per due settimane ha portato a una riduzione delle lesioni acneiche in 30 persone.

Aggiungete un retinoide alla vostra routine

I retinoidi, disponibili su prescrizione medica (come Retin-A) e da banco (Differin), sono un metodo affidabile per liberare la pelle dai punti neri. “I retinoidi agiscono promuovendo il ricambio della pelle e diminuendo la ‘viscosità’ delle cellule cutanee per evitare l’ostruzione degli osti follicolari”, spiega Suozzi.

LEGGI ANCHE: Il trucco per pulire e disinfettare il bagno in poche mosse | Trucchi furbi che devi conoscere

La Suozzi osserva che quando si inizia il trattamento con retinoidi, i comedoni possono peggiorare perché il ricambio cellulare aumenta contro un’apertura ostruita, causando un’ulteriore dilatazione. “Tuttavia, con la prosecuzione del trattamento, le stomie ostruite iniziano a migliorare e, grazie alla promozione del turnover cutaneo, è meno probabile che si ostruiscano in futuro”, spiega la Suazzi.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

I retinoidi non solo aiutano a migliorare l’acne, ma sono ottimi anche per l’antinvecchiamento e la rigenerazione della pelle. Uno studio pubblicato nel marzo 2016 sul Journal of Cosmetic Dermatology ha rilevato che in sole quattro settimane di utilizzo di un retinolo (un retinoide a bassa concentrazione), i soggetti hanno riscontrato un aumento della produzione di collagene e dello spessore epidermico e in 12 settimane “una significativa riduzione delle rughe del viso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.