La serratura della porta si blocca e la chiave non gira, non chiamare subito il fabbro: prova questo

Vi è mai capitato di rimanere chiusi fuori casa o in una stanza, di rimanere bloccati nella stanza di qualcun altro o di non riuscire ad aprire il vostro armadio perché la chiave è stata smarrita o rotta?

Porta bloccata
Chiave (Canva) Inran.it

In effetti, è molto frustrante non poter accedere immediatamente. Ancora di più se c’è un’emergenza e dovete entrare o uscire ma la porta è chiusa a chiave!

Alcune di queste tecniche sono semplicemente geniali, mentre altre possono essere misure disperate! Comunque sia, nessuna porta può rimanere aperta troppo a lungo con una di queste tecniche provate e testate.

Serratura della porta bloccata: come fare

Porta chiusa
Serratura (Canva) Inran.it

Questa è una delle tecniche più semplici per aprire una porta senza chiave. Funziona meglio con le porte dotate di serratura a molla e scrocco. Non può essere utilizzata per le porte con catenaccio.

POTREBBE PIACERTI ANCHE → In molti dimenticano questo passaggio prima di lavare il bucato in lavatrice: occhio al dettaglio

Assicuratevi che la carta di credito che userete per aprire la porta sia una di quelle che non usate più, perché potrebbe rompersi o danneggiarsi durante il processo. La carta più adatta è quella un po’ malleabile. In questo modo sarà possibile piegare e muovere la carta nelle fessure più strette.

Inserire la scheda nello spazio tra il telaio della porta e la serratura. Spingere la serratura verso la porta piegando la scheda all’indietro. Nella maggior parte dei casi, questa operazione consente di aprire una porta bloccata.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Tuttavia, ci sono casi in cui la porta non presenta alcuna fessura tra il telaio e la serratura. In questo caso, provate a inserire la scheda in un punto qualsiasi sopra la serratura tra la porta e il telaio. Quindi, passate rapidamente la carta di credito verso il basso, tirandola allo stesso tempo verso il telaio della porta, finché la porta non si sblocca.

Se l’estremità angolata del chiavistello è rivolta verso di voi, usate una carta di credito per aprirlo facendo pressione sull’estremità angolata. Quando la carta scivola tra il chiavistello e lo stipite, ruotate il pomello e aprite la porta.

Tecnica n. 2. Usare una graffetta o un cacciavite per riparare gli occhiali

Siete mai rimasti bloccati in una stanza con una serratura interna? Le porte dei bagni e delle camere da letto sono generalmente dotate di serrature interne per garantire la privacy. Tuttavia, questo non significa che non possano essere aperte o sbloccate.

Basta cercare un piccolo foro sulla faccia del pomello della porta. Spesso si trova sul lato non bloccabile della porta. All’interno del forellino si trova un piccolo pulsante che deve essere premuto per aprire la porta.

Provate a inserire una chiave improvvisata, come una graffetta non piegata o un piccolo cacciavite per occhiali, nel foro e spingetela per sbloccare la porta.

Alcune serrature interne richiedono l’inserimento dell’attrezzo e la rotazione per sbloccare. In questo caso, è possibile utilizzare un piccolo cacciavite. Se non ne avete uno, usate un martello per appiattire la punta della graffetta e usatela al suo posto.

Tecnica n. 3. Rimozione della maniglia con un cacciavite

Per rimuovere il pomello e smontare la serratura è possibile utilizzare un cacciavite. Questo può aiutare ad aprire una porta interna bloccata. Se le viti del pomello sono esposte, è sufficiente estrarle con un cacciavite prima di smontare il pomello e la serratura.

Tuttavia, se il pomello non presenta viti visibili, è necessario smontarlo per vedere le viti di montaggio. Estrarre le viti per raggiungere il meccanismo di chiusura. L’ultimo passo consiste nell’allontanare il chiavistello dallo stipite per sbloccare la porta. Guardate questo video su come rimuovere la serratura di una porta senza viti visibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.