Tutti passiamo dei brutti momenti: ti svelo il metodo per vedere sempre il lato positivo

Siete persone da bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno? Alcuni studi hanno dimostrato che entrambe le cose possono avere un impatto sulla salute fisica e mentale e che essere una persona che pensa positivo è la migliore delle due.

Lato positivo
Smile (Canva) Inran.it

Le situazioni difficili e gli ostacoli fanno parte della vita. Quando vi trovate di fronte a uno di essi, concentratevi sugli aspetti positivi, per quanto piccoli o apparentemente insignificanti possano sembrare. Se lo cercate, potete sempre trovare il proverbiale lato positivo in ogni nuvola, anche se non è immediatamente evidente. Ad esempio, se qualcuno disdice un appuntamento, concentratevi sul fatto che questo vi permette di recuperare tempo con un programma televisivo o un’altra attività che vi piace.

Come vedere sempre il lato positivo

Lato positivo
Sorriso (Canva) Inran.it

Un recente studio ha seguito 70.000 donne dal 2004 al 2012 e ha scoperto che quelle ottimiste avevano un rischio significativamente inferiore di morire per diverse cause di morte, tra cui:

  • malattie cardiache
  • ictus
  • cancro, compresi i tumori al seno, alle ovaie, ai polmoni e al colon-retto
  • infezioni
  • malattie respiratorie.

Altri benefici comprovati del pensare positivo sono:

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

  • migliore qualità di vita
  • livelli di energia più elevati
  • migliore salute psicofisica
  • recupero più rapido da infortuni o malattie
  • meno raffreddori
  • tassi più bassi di depressione
  • migliore gestione dello stress e capacità di affrontare le situazioni
  • maggiore durata della vita

Il pensiero positivo non è una magia e non farà scomparire tutti i problemi. Ciò che farà è far sembrare i problemi più gestibili e aiutarvi ad affrontare le difficoltà in modo più positivo e produttivo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Usa così il bicarbonato per le tue piante e non immagini che risultati incredibili che otterrai

Come pensare positivo in pochi passi

Il pensiero positivo può essere ottenuto attraverso alcune tecniche diverse che si sono dimostrate efficaci, come il linguaggio positivo di sé e le immagini positive. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare ad allenare il cervello a pensare in modo positivo.

Praticare la gratitudine

È stato dimostrato che la pratica della gratitudine riduce lo stress, migliora l’autostima e favorisce la resilienza anche in momenti molto difficili. Pensate a persone, momenti o cose che vi danno conforto o felicità e cercate di esprimere la vostra gratitudine almeno una volta al giorno. Potete ringraziare un collega per avervi aiutato in un progetto, una persona cara per aver lavato i piatti o il vostro cane per l’amore incondizionato che vi dà.

Ti potrebbe interessare anche >>> Attenzione a questo aspetto importante per far crescere al meglio le tue piante da interno

Tenere un diario della gratitudine

Secondo alcuni studi, scrivere le cose per cui si è grati può migliorare l’ottimismo e il senso di benessere. Potete farlo scrivendo un diario della gratitudine ogni giorno o annotando un elenco di cose per cui siete grati nei giorni in cui state attraversando un periodo difficile.

Apritevi all’umorismo

Alcuni studi hanno dimostrato che ridere riduce lo stress, l’ansia e la depressione. Inoltre, migliora le capacità di affrontare le situazioni, l’umore e l’autostima. Apritevi all’umorismo in tutte le situazioni, soprattutto quelle difficili, e datevi il permesso di ridere. Alleggerisce immediatamente l’umore e fa sembrare le cose un po’ meno difficili. Anche se non ve la sentite, fingere o forzarvi a ridere può migliorare l’umore e ridurre lo stress.

Trascorrere del tempo con persone positive

È dimostrato che la negatività e la positività sono contagiose. Considerate le persone con cui passate il tempo. Avete notato che una persona di cattivo umore può deprimere quasi tutti i presenti? Una persona positiva ha l’effetto opposto sugli altri.

È dimostrato che frequentare persone positive migliora l’autostima e aumenta le possibilità di raggiungere gli obiettivi. Circondatevi di persone che vi sollevino e vi aiutino a vedere il lato positivo.

Praticare un discorso positivo su di sé

Tendiamo a essere i più duri con noi stessi e a essere il nostro peggior critico. Con il tempo, questo può portare a formarsi un’opinione negativa di sé che può essere difficile da scrollarsi di dosso. Per fermare questo fenomeno, è necessario prestare attenzione alla voce nella testa e rispondere con messaggi positivi, noti anche come “self-talk positivo”.

Le ricerche dimostrano che anche un piccolo cambiamento nel modo di parlare a se stessi può influenzare la capacità di regolare sentimenti, pensieri e comportamenti in condizioni di stress.

Ecco un esempio di autoparola positiva: Invece di pensare “Ho fatto un pasticcio”, provate a pensare “Ci riproverò in un altro modo”.

Identificare le aree di negatività

Osservate bene le diverse aree della vostra vita e identificate quelle in cui tendete a essere più negativi. Non ne siete sicuri? Chiedete a un amico o a un collega fidato. È probabile che siano in grado di offrire qualche spunto. Un collega potrebbe notare che tendete a essere negativi al lavoro. Il vostro coniuge potrebbe notare che siete particolarmente negativi mentre guidate. Affrontate un’area alla volta.

Iniziare ogni giorno con una nota positiva

Create un rituale in cui iniziate ogni giornata con qualcosa di edificante e positivo. Ecco alcune idee:

  • Dite a voi stessi che sarà una giornata fantastica o qualsiasi altra affermazione positiva.
  • Ascoltare una canzone o una playlist felice e positiva.
  • Condividere un po’ di positività facendo un complimento o facendo qualcosa di bello per qualcuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.