🟡 Bonus di 3000 euro per questi cittadini italiani: chi può averlo e come richiederlo

In che cosa consiste il Bonus di 3000 euro e qual è il preziosissimo supporto che mette a disposizione delle famiglie. Come averlo.

Delle banconote in euro
Delle banconote in euro (Foto Canva – Inran.it)

Il bonus da 3000 euro del quale si parla offre enormi vantaggi. Si tratta di un grosso aiuto economico, inserito nella apposita Manovra di bilancio del Governo per il 2023. Chi lo può avere? È necessario rispettare dei requisiti ben precisi allo scopo di ottenere la piena idoneità.

E non sono poche le famiglie alle quali questo bonus 3000 euro potrà servire, dal momento che con questa cifra sarà possibile coprire una spesa fondamentale e dalla quale non ci si può esimere. L’esecutivo Meloni, così come quelli che lo hanno preceduto, lo sa bene e ha provveduto a confermare tale misura, che esisteva già prima.

Con tale bonus da 3000 euro sarà possibile fare fronte ad un esborso annuale che è però molto importante. La cosa fa riferimento alle famiglie con dei figli a carico e si rivolge in particolare ad una situazione ben precisa.

Bonus 3000 euro, come ottenere questa misura

L'interno di un asilo nido
L’interno di un asilo nido (Foto Canva – Inran.it)

Si tratta del Bonus Asilo Nido ed è rivolto quindi a quei nuclei famigliari con a carico bambini che abbiano una età di massimo tre anni. Con la copertura economica messa a disposizione sarà possibile fare fronte ai pagamenti delle rette, sia per gli asili nido pubblici che per quelli privati.

Inoltre la validità del bonus vale anche nel caso in cui il bimbo, per importanti motivi di salute o per altre problematiche riconosciute, sia impossibilitato a frequentare di persona l’asilo.

E per i bimbi nati a partire dal 1° gennaio 2016 è riconosciuto un contributo proprio per il versamento della retta scolastica per l’asilo, oltre che per altre forme di assistenza di tipo domiciliare. La cifra di 3mila euro è proprio quella che questo bonus mette a disposizione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Bonus Bollette 2023: requisiti per richiederlo, modalità per fare domanda e di quali cifre si tratta

Si tratta dell’importo massimo previsto. Cosa importante: è necessario esibire l’ultimo ISEE disponibile e non superare la cifra di guadagni massimi di 25mila euro in un anno. In particolare poi è necessario esibire il cosiddetto ISEE minorenni. Superando l’importo indicato e restando entro i 40mila euro di tetto massimo, l’importo del bonus si abbassa a 2500 euro all’anno. Di seguito ecco una tabella riassuntiva:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Bonus INPS di 350 euro esteso anche per questi cittadini: requisiti e domanda

  • ISEE minorenni fino a 25.000 euro: bonus di 3.000 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 272,73 euro per 11 mensilità);
  • importo fra 25.001 euro e 40.000 bonus annuo di 2.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 227,27 per 11 mensilità);
  • importo superiore a 40.001 euro bonus di 1.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 136,37 per 11 mensilità).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: ISEE 2023 gratis alle Poste: come farlo allo sportello oppure online in pochi click

I requisiti per avere il Bonus Asilo Nido

Altre situazioni, come quella di un richiedente che non è incluso nel nucleo famigliare del minorenne interessato, frutteranno un massimo di 1500 euro all’anno. Le richieste per ottenere questa copertura sono subordinate ai seguenti criteri. Bisogna:

  • essere cittadini italiani o dell’Unione Europea oppure stranieri extracomunitari residenti in Italia da lungo periodo e con regolare permesso di soggiorno;
  • avere la carta di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea o la carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea;
  • detenere lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • essere in regola con il pagamento delle tasse.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

La domanda di ottenimento può essere presentata o sul sito web ufficiale dell’INPS od allo sportello di una delle sedi presenti sul territorio nazionale. In alternativa ci si può anche avvalere della consulenza di un Patronato CAF.

Ed è anche possibile chiedere informazioni al centralino telefonico di assistenza dell’INPS ai numeri seguenti: 803.164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164.164 (da rete mobile con tariffazione a carico dell’utente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.