Basta ❌ con la polvere in casa: qualche trucco per evitare che si formi così velocemente

Basta polvere in casa: addio acari fastidiosi e sporcizia in giro per i vostri spazi. Ecco i consigli furbi per una casa sempre pulita.

Polvere fastidiosa
Polvere (Canva) Inran.it

Se in famiglia ci sono persone che soffrono di allergie, probabilmente avete speso una quantità enorme di tempo per cercare di eliminare la polvere. La cattiva notizia è che è impossibile liberarsi completamente della polvere in casa, a meno che non siate pronti a smettere di viverci. Questo perché molte delle nostre attività quotidiane portano la polvere all’interno della casa, mentre altre cose che facciamo nelle nostre case aumentano la polvere nell’aria.

Spesso si sente dire che la polvere è per lo più pelle morta, ma non è vero. Secondo gli studiosi, la polvere domestica è una miscela di questa sostanza, oltre a forfora animale, lanugine dei tappeti, fibre dei vestiti, acari della polvere, pezzetti di insetti, polline, minuscole particelle di plastica e sporcizia trascinata in casa. Quindi, anche se non è possibile eliminarla del tutto, i seguenti passi vi aiuteranno a tenere la polvere sotto controllo e ad eliminarla da casa vostra.

Come eliminare la polvere dagli spazi più ristretti

Eliminare polvere
Polvere (Canva) Inran.it

Di solito, per risolvere la maggior parte dei problemi domestici si va alla fonte. Nel caso della polvere, noi siamo una delle fonti: la nostra pelle e i nostri capelli, i vestiti che indossiamo e persino le attività che svolgiamo in casa. Quindi, a meno che non vogliate avvolgere voi stessi e tutto ciò che avete in casa nella plastica, è più sensato concentrare i vostri sforzi per tenere la polvere fuori di casa e ridurre le attività che la causano.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

1. Indossare scarpe solo per la casa

In alcune parti del Paese è considerata buona educazione togliersi le scarpe quando si entra in casa d’altri, ma ci sono sempre persone che si oppongono all’idea di una “politica del divieto di indossare scarpe”. Se si rendessero conto che fino a un terzo della polvere presente in casa entra dalle scarpe degli altri e che il 90% delle scarpe indossate all’aperto contiene tracce di materiale fecale, riconsidererebbero la loro posizione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Se hai sempre sonno e ti senti stanco potrebbe essere un sintomo da non sottovalutare

Questo non significa che dobbiate sopportare un mucchio crescente di scarpe davanti alla porta. Un vassoio per scarponi vicino all’ingresso consente ai membri della famiglia di sapere a che punto sono le loro scarpe. Inoltre, raccoglierà eventuali gocce o fango per evitare che il disordine finisca sul pavimento. Potete anche tenere a portata di mano un piccolo cesto di pantofole, in modo che nessuno debba avere i piedi freddi.

2. Tappetini d’ingresso per tenere fuori lo sporco

Tappetini robusti a ogni ingresso della casa offrono alle persone un posto dove pulirsi i piedi prima di entrare. Questa pratica da sola ridurrà in modo significativo la quantità di polvere trasportata all’interno, anche se le persone non si tolgono le scarpe all’interno. Scuotete i tappetini all’esterno o passate l’aspirapolvere ogni tanto e noterete una netta riduzione della polvere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Tè, come usarlo in modo furbo per stimolare la crescita delle tue piante | Trucco da giardinieri

3. Sigillare le fessure di porte e finestre

Le guarnizioni intorno alle porte possono contribuire a ridurre la polvere domestica, evitando che lo sporco venga soffiato all’interno attraverso le fessure. Si tratta di un’operazione particolarmente utile se vivete in una zona arida o rurale, o se la siccità ha lasciato il vostro prato arido e spoglio. Assicuratevi che anche le finestre siano chiuse correttamente e che siano a tenuta stagna, quindi applicate il calafataggio per riempire le eventuali fessure intorno ai telai.

4. Mantenere pulito l’impianto di condizionamento dell’aria

La maggior parte dei produttori consiglia di cambiare i filtri dell’impianto di climatizzazione ogni tre mesi, ma cambiarli più spesso può ridurre significativamente la polvere in casa. Utilizzate filtri economici e monouso e sostituiteli ogni 30 giorni. Non è una cattiva idea impostare un promemoria ricorrente sul telefono o sul calendario per non dimenticarsene. Spazzate o aspirate anche l’area intorno al forno. E se avete un’unità condensatrice esterna, pulitela bene ogni fine primavera per rimuovere i pollini e la lanugine di cotone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.