Quali sono i sintomi di una gravidanza extrauterina e cosa fare

Cosa succede in caso di gravidanza extrauterina: capiamo quali sono i sintomi, quanto può andare avanti e e cosa fare.

Gravidanza ectopica
Gravidanza extrauterina (Canva – Inran.it)

L’espressione gravidanza extrauterina, anche nota come gravidanza ectopica, indica una condizione patologica che si verifica quando l’impianto dell’embrione avviene in una sede diversa rispetto all’endometrio della cavità uterina: esaminiamo nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono i sintomi e i rischi e come intervenire.

Cos’è la gravidanza extrauterina?

Gravidanza ectopica
Ostetrica (Canva – Inran.it)

Normalmente, l’impianto dell’embrione avviene nell’utero. Con la gravidanza extrauterina, invece, l’annidamento dell’ovulo fecondato avviene in una sede impropria.

Parliamo di gravidanza cervicale, quando l’impianto si verifica nel canale cervicale, e di gravidanza tubarica, quando avviene a livello delle tube di Falloppio. Quali sono le cause di questa condizione?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gravidanza biochimica: cause e sintomi dell’aborto spontaneo

La gravidanza ectopica può avvenire in presenza di alterazioni o lesioni anatomiche che deviano o ritardano la discesa dell’ovulo verso l’utero. Tra gli altri possibili fattori scatenanti ci sono:

  • Endometriosi;
  • Infezioni;
  • Alterazioni ormonali;
  • Presenza di dispositivi anticoncezionali intrauterini, come spirale e IUD.

Gravidanza extrauterina: i sintomi

Come ci si accorge di avere una gravidanza extrauterina? Durante le prime settimane di gestazione, questa condizione è asintomatica.

I primi segnali di allarme compaiono a partire dalla quinta settimana dal concepimento. Tuttavia, essi risultano molto simili a quelli di una normale gravidanza. Tra questi, infatti, rientrano:

  • Mal di schiena;
  • Dolore alla spalla;

LEGGI ANCHE: Prevenire la listeriosi: come difendersi dal batterio che provoca l’infezione alimentare

  • Dolore al basso ventre;
  • Nausea;
  • Tensione al seno.

Con il passare del tempo, il quadro sintomatologico viene associato a una patologia addominale, piuttosto che alla gestazione. La donna affetta, infatti, presenta:

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

  • Dolore pelvico;
  • Gonfiore addominale;
  • Ipotensione;
  • Perdite ematiche che possono sfociare in vere e proprie emorragie;
  • Vertigini e svenimento.

Gravidanza ectopica: i rischi

Quali sono i rischi associati alla gravidanza extrauterina? Tra le complicazioni più temute di questa condizione c’è la rottura delle tube ovariche.

Questo episodio, a sua volta, potrebbe compromettere seriamente la fertilità della donna.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Inoltre, l’emorragia causata dalla rottura delle tube potrebbe mettere in serio pericolo la vita della paziente. Una diagnosi tempestiva, quindi, è essenziale.

La gravidanza ectopica viene individuata per mezzo di ecografia transvaginale e transaddominale, oltre che mediante l’analisi del valore e delle modificazioni ematiche dell’ormone HCG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.