Stai attento se trovi questo ingrediente sull’etichetta degli alimenti: potrebbe essere cancerogeno

È importante che tu faccia molta attenzione a questi alimenti quando li acquisterai al supermercato. Il motivo? Perché potrebbero contenere all’interno alcune sostanze cancerogene: ecco cosa dovresti sapere al riguardo!

edulcoranti e addensanti
Fai attenzione ai questi alimenti cancerogeni (Canva) -Inran.it

Ti sei mai chiesto se quello che mangia sia davvero fresco, di qualità e privo di alcun rischio? Secondo alcuni studi condotti negli anni pare che questi alimenti che sicuramente conosci e ne fai un uso abituale contengono alcune sostanze che possono diventare cancerogeni e recare problemi fisici sia agli uomini che alle donne.

È  importante essere scrupolosi e rendersi conto che quello che si mangia può davvero farti del male, ma può anche provocare intossicazioni alimentari, disturbi allo stomaco e non solo. Infatti l’intento di questa guida è proprio quello di metterti a conoscenza di alcuni risvolti per nulla piacevoli, in modo che da oggi potrai eseguire una spesa più consapevole e scrupolosa.

Attenzione a questi alimenti: gli studi dicono che sono cancerogeni!

alimenti cancerogeni
Varie tipologie di carne processata e carni bianche (Canva) -Inran.it

È importante informarsi e controllare sempre con scrupolo l’etichetta dell’alimento o del pasto che a breve consumerai. In modo da essere a conoscenza di tutti i vari ingredienti presenti all’interno, alcuni venduti in commercio possono essere cancerogeni: ecco perché!

LEGGI ANCHE: I cibi nemici della tua linea: non si tratta delle merendine | Retroscena sconvolgente

Gli additivi e i conservanti si consiglia di evitarli il più possibile! In quanto non sono altro che sostanze appartenenti all’industria della preparazione alimentare e hanno lo scopo di mantenere intatti e sempre apparentemente freschi gli alimenti, pur se confezionati mesi prima. Per non parlare del fatto che questi additivi colorano e addolciscono anche la maggior parte dei cibi venduti in commercio. In passato al posto degli additivi venivano esperimentati una serie di stratagemmi come la salatura degli alimenti, il limone per evitare che certi prodotti annerissero. Purtroppo però i casi di intossicazione alimentare dovuti alla poca sicurezza e al poco controllo ci sono stati e anche parecchi.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Per questo grazie all’avanzamento della tecnologia sono stati messi in campo gli additivi, per garantire al consumatore sicurezza, freschezza e sapore. Sulle varie etichette degli alimenti sono indicati tale sostanze con una particolare dicitura: per esempio i coloranti si indicano generalmente con il codice “ E100-E199“. Questo codice sta a indicare che quell’alimento è composto da coloranti che ne migliorano la composizione e l’aspetto.

LEGGI ANCHE: Perché comprarlo quando il dado vegetale puoi farlo in casa: ho qui la ricetta che ti conquisterà

La maggior parte degli additivi, conservarti, edulcoranti ed esaltatori di sapidità possono recare alla salute svariati problemi di salute e fra questi ci sono i rischi di eventuali tumori. Da alcune ricerche mediche svolte è emerso che alcune di queste sostanze chiamate nitrati e nitriti si trovano nell’acqua e possono provocare danni alla salute. Tali sostanze si trovano specialmente nella carne rossa processata, negli insaccati e non solo. L’ideale per non correre rischi sarebbe quello di informarsi sempre prima di acquistare un alimento, di limitarne il consumo o di affidarsi direttamente a un macellaio di fiducia che ti offra alimenti freschi e di qualità.

Nicolas De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.