Se hai questi sintomi potresti avere la parodontite: dovresti subito andare dal dentista, è irreversibile

Quali sono i sintomi della parodontite? Se avverti questi fastidi meglio consultare subito un dentista poiché può essere irreversibile.

Mal di denti causa
Mal di denti (Canva – Inran.it)

La parodontite, conosciuta come malattia delle gengive, è una grave infezione gengivale che danneggia i tessuti molli e, senza trattamento, può distruggere l’osso che sostiene i denti. Può causare l’allentamento dei denti o portare alla loro perdita. Solitamente è comune ma si può prevenire senza problemi.

Nella maggior parte dei casi si manifesta a causa di una scarsa igiene orale. Spazzolare i denti almeno due volte al giorno, usare il filo interdentale e sottoporsi a regolari controlli odontoiatrici può migliorare notevolmente l’eventuale trattamento della parodontite, ridurre la possibilità di svilupparla e mantenere la salute dei denti e gengive.

Quali sono i sintomi della parodontite? A cosa fare attenzione

gengive rosse cause
Gengive (Canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Se hai un neo peloso dovresti fare attenzione: sono queste le cose che devi valutare

I sintomi della parodontite si manifestano molto raramente, compreso il dolore. Difatti le uniche cose che possono causare dolore alle gengive sono la comparsa di un ascesso oppure l’infezione da HIV. I sintomi caratteristici sono arrossamento e gonfiore alle gengive che possono causare altri disagi come sanguinamento e alitosi.

Ti potrebbe interessare anche >>> Se i brufoli sono dolorosi e gonfi, devi rimediare: ti bastano poche mosse per risolvere la situazione

La situazione si aggrava quando la malattia progredisce e arriva fino al tessuto osseo, dove può causare la perdita dei denti. Quando cominciano a perdere il loro sostegno, iniziano prima a muoversi e poi a cadere. Le gengive, infatti sono soggette a regressione per questo è fondamentale recarsi dal dentista appena si avvertono i sintomi. Otre all’alitosi, che è il sintomo più comune, altri sono:

  • Gengive arrossate, gonfie e ritirate
  • Dolore facciale, alla mandibola e alle gengive
  • Disgeusia
  • Dolore quando si mastica
  • Mal di denti
  • Sangue nella Saliva e nelle gengive
  • Mobilità dei denti

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

La diagnosi è possibile solo presso un dentista, il quale ispeziona la cavità orale, il sondaggio delle tasche parodontali attraverso strumenti appositi ed esegue una radiografia ai denti. Per trattare la patologia è necessario un’accurata pulizia per rimuovere i depositi di tartaro e placca ed incrementare l’igiene orale in casa. Nei casi più gravi, il medico può decidere di prescrivere degli antibiotici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.