Solo lenticchie e pochi altri ingredienti per preparare delle buonissime polpette: mai mangiate così

Come si preparano le polpette di lenticchie e perché è sempre il momento giusto per attuare una ricetta facilissima, per un piatto che piacerà a tutti.

Una ciotola con delle polpette di lenticchie appena servite
Una ciotola con delle polpette di lenticchie appena servite (Foto Canva – Inran.it)

Le polpette di lenticchie sono tra le pietanze più buone ed al tempo stesso anche più facili da preparare. E rappresentano un piatto adatto a tutti i palati. Piaceranno ai grandi ed ai piccoli e possono essere preparate in ogni stagione. In più richiedono appena qualche ingrediente per la loro preparazione.

Sono tanti i vantaggi nel preparare le polpette di lenticchie. Il costo bassissimo richiesto nell’acquisto di tutto quanto ci serve per la loro ricetta porterà ad un risultato finale strepitoso. Le polpette sono buone in ogni salsa, e le polpette di lenticchie non fanno certo eccezione.

Tra l’altro possiamo utilizzare anche dei legumi eventualmente avanzati da una precedente preparazione. Per la serie “non si butta via niente”, con bontà e soddisfazione a costo zero. Che cosa richiede la preparazione di questo piatto e cosa occorre fare, diamo uno sguardo.

Polpette di lenticchie, la ricetta facile e veloce

Le lenticchie da cuocere per la nostra ricetta
Le lenticchie da cuocere per la nostra ricetta (Foto Canva – Inran.it)

Tempo di preparazione: 55′ in totale (15′, 10′ per la cottura e 30′ a riposo nel frigo)

INGREDIENTI dose per 4 persone:

  • 500 g di lenticchie già cotte;
  • 1 uovo fresco;
  • 1 patata;
  • 2 fette di pane a cassetta;
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • latte q.b.;
  • pangrattato q.b.;
  • prezzemolo q.b.;
  • olio di semi q.b.;
  • sale e pepe q.b.;

Il primo passo da compiere consiste nel pulire una patata da ogni residuo di terra per poi metterla a bollire con la buccia. Fornirà più nutrienti in questo modo. Va posta in una pentola con abbondante acqua salata. Andrà scolata una volta diventata più morbida.

Prendiamo il pancarré intanto, per privarlo della sua crosta e lasciare invece la mollica a mollo in una ciotola riempita con del latte. Riprendiamo la patata intanto, quindi peliamola e riduciamola a pezzetti, riponendo pure questa in una ciotola adatta. E ad essa incorporiamo le lenticchie cotte, mescolando poi per bene.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTA RICETTA: Altro che pesto di basilico: fallo con queste erbe aromatiche e sarà tutta un’altra cosa

Quando ne ricaveremo una purea, aggiungiamo pure l’uovo sgusciato e la mollica (prima strizziamola come si deve). Facciamo amalgamare tutti gli ingredienti ed aggiungiamo il prezzemolo tritato, immancabile, per conferire maggiore aroma. E due cucchiai di pangrattato ed uno di parmigiano grattugiato.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTA RICETTA: Gnocchi alla sorrentina: il trucco dello chef per prepararli alla perfezione. Saranno filanti e gustosissimi

Come cuocere le nostre polpette

Mescoliamo ancora per fare amalgamare bene il tutto, aggiustando con un po’ di sale (giusto un pizzico) e pepe. Da questo composto Ricaviamo dei pezzetti ai quali conferire la classica forma sferica delle polpette. Adagiamole tutte quante su una teglia foderata di carta forno e lasciamo in frigo a rassodare per mezzora.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTA RICETTA: Facile, veloce e cremosissima: la ricetta della pasta con gorgonzola e noci ti conquisterà

Una volta che sarà passato questo lasso di tempo, cospargiamo ogni polpetta di pangrattato ricoprendo tutta la superficie. Ora possiamo o friggere tot. polpette per volta in una padella antiaderente con abbondante olio di semi, lasciando il giusto spazio tra l’una e l’altra, e farle scolare su della carta assorbente.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Oppure possiamo cuocerle in forno, a 180° per un quarto d’ora od una ventina di minuti circa, fino a doratura della superficie raggiunta. Al termine facciamo raffreddare le nostre polpette prima di servirle in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.