Nuovo accredito INPS a febbraio: puoi avere 150 euro subito se hai questo requisito

Chi può ottenere l’accredito INPS di febbraio 2023 e come fare domanda, c’è una scadenza fra pochi giorni per alcuni cittadini.

Diverse banconote in euro (Foto Canva - Inran.it 21012023)
Diverse banconote in euro (Foto Canva – Inran.it)

Nuovo accredito INPS a febbraio, con la cifra di 150 euro che toccherà ad alcune categorie di cittadini. Questa cifra non è casuale: si tratta infatti del famoso Bonus 150 euro, in voga sin dallo scorso mese di luglio e che già diversi altri lavoratori e pensionati hanno percepito una tantum, ovvero incassandolo per la sola volta prevista.

L’accredito INPS di febbraio spetta anche a chi non è coperto da Naspi o Dis-Coll. Quest’ultimo caso interessa le figure dei collaboratori. Ci sono poi delle categorie alle quali non è richiesto l’esibire alcuna domanda apposita. Si tratta proprio dei disoccupati riconosciuti.

E l’accredito INSPS di febbraio di 150 euro avrà luogo per coloro che già a novembre 2022 hanno ricevuto “una delle richiamate prestazioni a sostegno del reddito”. Bisogna avere detenuto la titolarità di Naspi o Dis-coll nel penultimo mese dell’anno da poco trascorso, non importa poi se dopo tale periodo la stessa sia eventualmente scaduta.

Accredito INPS febbraio, chi avrà il Bonus 150 euro tra poco

Il logo dell'INPS
Il logo dell’INPS (Foto INPS – Inran.it)

Questo accredito da parte dell’INPS avverrà in maniera automatica sul conto corrente indicato quando era stata inoltrata la richiesta di Naspi o Dis-coll.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: 500 euro a famiglia per il Bonus Acqua: chi può averlo e come fare la domanda

Inoltre tocca anche a chi è titolare di mobilità in deroga e di trattamenti di importo pari alla mobilità (il tutto sempre alla data di novembre 2022, n.d.r.) o da titolari di disoccupazione agricola 2021.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Bonus Ristrutturazione: come cambia nel 2023? Tutto quello che devi sapere al riguardo

E sono inclusi in questa copertura prevista a febbraio 2023 in maniera automatica e senza dovere fare richiesta apposita anche i beneficiari di indennità Covid19, i lavoratori autonomi occasionali ed i venditori a domicilio che già hanno ottenuto il Bonus 200 euro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Il Bonus di 1770 euro potrebbe presto tornare: chi sarebbero i beneficiari e come richiederlo

Quando scade la domanda per chi deve presentarla

Invece è necessario esibire la domanda entro il 31 gennaio prossimo per:

  • collaboratori coordinati e continuativi di cui all’articolo 409 del codice di procedura civile e dottorandi e assegnisti di ricerca;
  • lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Maggiori informazioni possono essere fornite dall’INPS, sia sul sito web ufficiale dell’Ente che ad uno degli sportelli presenti sul territorio, che da un Patronato CAF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.