Dieta per pigri: così perdi peso senza nemmeno accorgertene | Il sistema grandioso

Esiste davvero una dieta per pigri? Scopriamo come mantenersi in forma senza dover rispettare restrizioni rigide e noiose.

Cibo sano
Cibo sano (Canva – Inran.it)

Dovremmo abbandonare il concetto di regime dietetico severo e restrittivo, per abbracciare una concezione di piano alimentare più ampio, che tenga conto anche delle nostre voglie e dei nostri bisogni. Se siete pigri e temete di non riuscire a rispettare la dieta, non temete: ecco come qualche dritta per perdere peso senza sacrifici.

Dieta per pigri: i consigli per mantenersi in forma

Alimentazione
Regime alimentare (Canva – Inran.it)

Esiste una dieta a prova di pigri che ci consenta di perdere peso senza il minimo sforzo? Naturalmente, non si può dimagrire per magia: si tratta di un processo continuo e costante, raggiunto con impegno e determinazione.

Tuttavia, se tendiamo a scoraggiarci facilmente e a gettare la spugna prima del tempo, ci sono una serie di accorgimenti che possiamo mettere in pratica per riuscire a mantenerci in forma, potenziando la nostra forza di volontà e l’efficacia di uno stile di vita sano e attivo.

Pronti a scoprire di quali si tratta? Esaminiamoli insieme.

Trucchetti anti-sedentarietà

L’attività fisica è determinante non solo per mantenere sotto controllo il proprio peso, ma anche per aumentare il buonumore. Infatti, fare sport stimola il rilascio di sostanze come serotonina e dopamina, anche note come ormoni della felicità.

Per questo, dovremmo vincere la pigrizia individuando il tipo di attività che fa più al caso nostro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Assumi curcuma? Questa spezia potrebbe interagire con alcuni medicinali

C’è un modo davvero efficace con cui possiamo iniziare a dare una scossa alla nostra routine, combattendo la sedentarietà.

Quale? Prediligere gli spostamenti a piedi piuttosto che in macchina per i brevi tragitti, così come le scale all’ascensore. Si tratta di un ottimo modo per mantenersi in forma, senza neppure accorgersene!

Viva le spezie

A tavola, dovremmo ridurre il consumo di sale per privilegiare quello delle spezie.

Questo condimento, infatti, contiene il sodio. Si tratta di un composto che se assunto in dosi eccessive può causare effetti negativi sull’organismo, aumentando la pressione sanguigna e causando il ristagno dei liquidi.

LEGGI ANCHE: Gambe gonfie: è importante controllare cuore e polmoni, i motivi

Per questo, al sale è bene preferire spezie come curcuma, cannella, peperoncino, curry e via dicendo.

Non solo conferiranno una nota originale e gustosissima ad ogni piatto, ma agiranno anche a beneficio dell’organismo, grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e depurative.

L’amore vince la fame

Come riconoscere la fame nervosa dall’appetito vero e proprio? Saper individuare con chiarezza i segnali che il nostro corpo ci invia è determinante per capire di cosa abbiamo realmente bisogno.

Attenzione a stress, noia, ansia e nervosismo, che potrebbero causare l’insorgenza di attacchi di fame incontrollabili.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Mantenere uno stato d’animo rilassato è indispensabile per riuscire a tenere il problema sotto controllo. Tra le attività consigliate ci sono lo yoga, il giardinaggio e – perché no – le coccole con il proprio partner. Del resto, si tratta di un ottimo metodo brucia grassi.

L’importanza di un piano alimentare personalizzato

Infine, per perdere peso senza correre il rischio di riaccumularlo di nuovo, incappando nelle solite vecchie cattive abitudini, il miglior consiglio è quello di rivolgersi a un professionista.

Dovremmo riflettere sul nostro rapporto con il cibo, domandandoci se abbiamo veramente bisogno di eliminare dei chili in eccesso o è una pressione sociale esterna a farci sentire inadeguati.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

L’ossessione dei kg e la conta delle calorie non giova al nostro benessere: il cibo è un mezzo per assicurare al nostro organismo le risorse necessarie ad espletare tutte le funzioni essenziali per la sopravvivenza.

L’alimentazione, però, è anche un’occasione di convivialità e un piacere. Il tutto, naturalmente, con il giusto equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.