Rose 🌹: come e quando potarle per una crescita ed una fioritura senza pari

Rose in inverno: come e quando vanno potate per una fioritura splendida e senza intoppi? Ecco i consigli degli esperti da seguire alla lettera!

Come potare rose
Rose rosse (Canva) Inran.it

La potatura delle rose può intimidire i giardinieri, poiché tagliare la bella crescita sembra un controsenso e può risultare doloroso se la pianta è indisciplinata. Tuttavia, questa pratica crea una pianta vitale, poiché la potatura incoraggia la nuova crescita, rimuove il legno vecchio e morto, aiuta a modellare la pianta e riduce le possibilità di malattie fungine aprendo la pianta di rose al flusso d’aria.

Sebbene diventare un abile potatore di rose richieda tempo e pratica, non lasciatevi scoraggiare; i giardinieri esperti concordano sul fatto che è molto difficile uccidere un cespuglio di rose e che la maggior parte degli errori si risolve rapidamente. Inoltre, è meglio commettere errori durante il processo di apprendimento che lasciare che le rose crescano a dismisura, creando un grande disordine nel giardino.

Come potare le rose in inverno: il trucco infallibile!

Come tagliare le rose
Rose (Canva) Inran.it

Nella maggior parte delle regioni, le rose dovrebbero essere potate tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, prima dell’inizio della fioritura. La tempistica della potatura è determinata dalla classe della pianta di rosa e dalla zona di resistenza in cui cresce.

Osservate le gemme fogliari della vostra pianta di rosa. Quando iniziano a gonfiarsi e ad assumere una tonalità rosa o rossastra, è il momento di potare. Il momento giusto è fondamentale: è meglio potare la pianta prima che i boccioli si aprano e subito dopo la fine delle gelate nella vostra regione. Tuttavia, alcune rose sono schizzinose riguardo all’orario di potatura e preferiscono essere tagliate prima della rottura della dormienza.

LEGGI ANCHE: La Gerbera è una delle piante da fiore più belle: come curarla al meglio

Le aree più ovvie da potare sui cespugli di rose sono i resti legnosi morti degli steli fioriti. Queste canne morte possono essersi spezzate sotto il peso della neve o semplicemente aver ceduto a un inverno rigido. Tra i rami meno evidenti da potare ci sono quelli che sono spilungoni o che hanno germogli che si estendono ben oltre la zona di coltivazione desiderata. L’obiettivo finale è quello di mantenere una formazione a “V”, o forma di vaso, tra diverse canne principali, uniformemente distanziate, che spuntano dal terreno.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Le specifiche di potatura variano a seconda del tipo e della classificazione del vostro cespuglio di rose. Prima di potare, accertatevi di conoscere le particolarità della varietà della vostra rosa.

Rose che fioriscono una sola volta sul legno nuovo

Le rose moderne, come le ibride di tea, le grandiflora e le floribunda, fioriscono al meglio sulla crescita della stagione in corso. Eseguite una potatura energica in primavera (da 1/2 a 2/3 dell’altezza della pianta) e rimuovete tutti i vecchi steli legnosi. Create una forma a vaso aperto con le canne rimanenti, eliminando gli steli centrali e i rami che si incrociano. Lasciate tre o cinque canne sane uniformemente distanziate intorno alla pianta, tagliate a varie lunghezze, per favorire una fioritura continua.

LEGGI ANCHE: Questo fiore sconosciuto è così bello da togliere il fiato: devi averlo anche tu

Rose che fioriscono una volta su legno vecchio

Le rose rampicanti, come la “Malvern Hills” e la “Snow Goose”, devono essere potate per eliminare i danni invernali e il legno morto e modellate per mantenere le loro dimensioni. I rambler fioriscono una sola volta e possono essere potati subito dopo la fioritura, se si desidera, fino a canne di 2 o 3 cm. Ricrescono rapidamente, quindi non preoccupatevi, perché non perderete alcun fiore nella stagione successiva.

Cosa vi serve:

  • Attrezzatura / Strumenti
  • Guanti da giardinaggio
  • Forbici da potatura bypass
  • Troncarami a manico lungo
  • Materiale
  • Colla bianca (opzionale).

Iniziare la potatura dalle fondamenta

In primavera, fate un inventario del vostro cespuglio di rose, annotando la sua salute generale e la sua forma. Quindi procedete con una potatura bassa, eliminando i rami morti alla base e aprendo il centro della pianta per consentire la circolazione della luce e dell’aria.

  • Eliminare il legno rotto, morto e malato
  • Seguite il legno vecchio lungo la canna fino a un punto che sembra sano (o verde). Tagliatelo con un angolo di 45 gradi, facendo attenzione a esporre la polpa bianca all’interno. Se la polpa non è bianca, tagliate più in basso fino a raggiungere la polpa sana.
  • Eliminare i rami ramosi
  • Eliminate le canne più sottili di una matita. Queste canne crescono in modo irregolare e producono pochi fiori.

Un pollone è una nuova crescita verticale che si estende dalle canne principali. I polloni possono anche spuntare dal terreno. I polloni sono privi di fiori o contengono fiori inferiori a quelli che crescono dai rami innestati (canne che si sono fuse insieme). Tagliateli a terra o al di sotto del punto in cui i rami principali si fondono.

Potare la nuova crescita per dare alla pianta l’aspetto desiderato. Eseguite dei tagli netti con un angolo di 45 gradi, a circa 1,5 cm sopra una gemma rivolta verso l’esterno della pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.