Non tutti lo sanno ma anche questi oggetti puoi lavarli in lavastoviglie: una vera svolta

Lavastoviglie: gli oggetti che non pensavi si potessero lavare qui dentro! Incredibile, ma la lista è davvero ampia. Tutti i dettagli.

Cosa puoi lavare
Lavastoviglie (Canva – Inran.it)

La lavastoviglie in cucina che trasforma i piatti sporchi in piatti puliti può essere usata per pulire molte altre cose in casa. Pensate a ciò che state lavando ora: i piatti sono di vetro o di plastica; gli utensili, le pentole e le padelle sono di metallo. Guardatevi intorno: ci sono molte altre cose fatte con gli stessi materiali!

Lavastoviglie: cosa puoi lavarci oltre ai piatti, da non credere!

Lavaggi
Piatti sporchi (Canva – Inran.it)

Ci sono alcune cose che non dovrebbero mai andare in lavastoviglie, come i pezzi di legno, la ghisa e il rame; quindi siate un po’ prudenti e seguite i consigli del produttore per la cura di determinati articoli. Il cestello superiore è sempre il punto più sicuro per il carico perché è più lontano dall’elemento riscaldante durante l’asciugatura. E se decidete di lavare infradito e stivali di gomma, vi conviene dare una bella pulita alla lavastoviglie prima di caricare i piatti della prossima cena!

Ti potrebbe interessare anche >>> Per dimagrire, diminuire le calorie è davvero una buona idea? Forse abbiamo sempre sbagliato

Ecco cosa puoi lavare in lavastoviglie, senza problemi:

  • Filtri e coperchi delle ventole di scarico: La maggior parte delle ventole di scarico della cucina ha un filtro lavabile che aiuta a catturare il grasso nell’aria. Mettete il filtro e gli eventuali coperchi rimovibili nella lavastoviglie per sgrassarli a fondo.
  • Spugne e spazzole da cucina: Ogni volta che lavate un carico di stoviglie, mettete le spugne da cucina nel cestello superiore e le spazzole nel portautensili.
  • Guanti da forno e sottopentole in silicone: Se sono etichettati come lavabili in lavastoviglie, metteteli nel cestello superiore per rimuovere i residui di cibo e i batteri.
  • Piastre per microonde: Quando pulite il microonde, mettete il piatto girevole nella lavastoviglie per facilitarne la pulizia.
  • Ripiani e cestini del frigorifero: Se non volete lavarli a mano quando è il momento di pulire il frigorifero, fateli passare in lavastoviglie.
  • Ferramenta di armadi e cassetti: se le maniglie e i pomelli in ceramica e metallo sono appiccicosi e sporchi, rimuoveteli dagli armadi e metteteli in un sacchetto a rete sul cestello superiore della lavastoviglie. Non mettete in lavastoviglie i pomelli o i comandi degli elettrodomestici dipinti a mano: la vernice potrebbe staccarsi.

Decorazioni per la casa

Tra queste rientrano sicuramente i vasi. La maggior parte dei vasi e delle ceramiche decorative può essere facilmente lavata in lavastoviglie. Non rischiate di scheggiare o perdere il colore di statuette delicate e di oggetti decorati con oro o argento dorato. Usate il cestello superiore per tutti i pezzi, tranne quelli più pesanti.

Ti potrebbe interessare anche >>> 7 trucchi geniali per dimagrire e mantenere il peso senza rischiare l’effetto yo-yo

Apparecchi di illuminazione: i globi di vetro e i paralumi delle lampade, delle candele o delle lampade a olio brillano meravigliosamente. Piastre degli interruttori e coperchi delle prese: Vengono usati molto e sono pieni di impronte digitali sporche. Evitate i coperchi in metallo verniciato o in ottone, ma quelli in plastica possono essere messi sullo scaffale in alto. Assicuratevi di mettere da parte le viti in modo da poterle ritrovare in seguito.

Griglie di ventilazione HVAC: rimuovere la polvere e la sporcizia appiccicosa dalle griglie di ventilazione in acciaio e alluminio. Lavate a mano le griglie di ventilazione che sono state verniciate.

Accessori per il bagno

Anche gli accessori per il bagno come portasapone e portaspazzolino possono essere lavati in lavastoviglie. Se volete proteggere la vostra famiglia dai batteri, passateli settimanalmente in lavastoviglie. Tappetini in gomma per vasca: se utilizzate un tappetino di gomma nella vasca per evitare di scivolare, appendetelo ad asciugare dopo ogni utilizzo per evitare la formazione di muffe e pulitelo settimanalmente in lavastoviglie.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Spugne, spugne e spazzole per la doccia: una pulizia settimanale in lavastoviglie rimuoverà lo sporco corporeo e ucciderà eventuali batteri e spore di muffa. Organizzatori per cassetti: quando buttate i cosmetici obsoleti, passate gli organizer vuoti in lavastoviglie per rimuovere il trucco e i batteri. Coperchi delle ventole di scarico: lavate il coperchio della ventola di scarico almeno ogni sei mesi per rimuovere polvere e residui oleosi.

Strumenti per la cura del corpo

Tra questi rientrano sicuramente spazzole e pettini di plastica possono essere messi nel cestino degli utensili per una facile pulizia. Non inserire mai spazzole in setola naturale o con manico in legno. Spazzole per la pulizia del viso: mettete l’accessorio della spazzola di uno strumento elettronico per il viso nel portautensili della lavastoviglie per eliminare i batteri.
Strumenti per manicure e pedicure: il detergente e il calore della lavastoviglie eliminano funghi e batteri e rendono gli strumenti pronti all’uso.

Impostazioni privacy