Potrai avere un impianto di irrigazione fai da te in poche mosse: no dovrai più preoccuparti delle piante

Se l’irrigazione costante è un problema, scopri come ideare un impianto fa da te in poche e semplici mosse. Addio ad ogni preoccupazione.

Irrigare piante fa da te
Irrigare piante (Canva – Inran.it)

La salute delle proprie piante e del proprio giardino è importante anche quando non si è presenti in casa. Quando si deve affrontare un viaggio o si deve stare fuori casa a lungo e qualcuno non può venire ad abbeverare le piante al proprio posto, come si può fare? Questo è possibile grazie alla creazione di un impianto di irrigazione fai da te da impiantare nel proprio giardino. Sotto il sole o alle intemperie, le piante rischiano di appassire se non curate ed ecco perché solitamente si pensa ad un impianto di irrigazione automatico. Tuttavia è possibile crearne anche uno fai da te, scopri come.

Come creare un impianto di irrigazione fai da te

Impianto irrigazione
Impianto irrigazione (Canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Il trucco per non dover più innaffiare le piante: ti basterà solo qualche piccola mossa

Esiste più di un metodo per creare un impianto fa da te per abbeverare piante e giardino:

  • Fuori terra: è il più semplice da realizzare poiché l’acqua scorre all’interno delle tubature appoggiate sul terreno per poi essere sparsa con piccoli getti.
  • A goccia: si basa su un impianto di tubature traspiranti o traforati che rilasciano piccoli flussi di acqua.
  • Interrata: irrigazione basata sull’installazione di tubi sotto terra

Ti potrebbe interessare anche >>> Innaffiare le piante grasse non è così facile come tutti pensano: gli errori da non commettere mai

Prima di realizzare l’impianto di irrigazione è necessario procedere prima ad elaborare il progetto. Disegnare in scala la zona che si vuole irrigare, ostacoli compresi e ogni linea può rappresentare un massimo di 5 irrigatori. Una volta fatto il progetto, passare alla realizzazione dell’impianto vero e proprio. Scavare i percorsi disegnati realizzando solchi di massimo 25 centimetri, posare un tubo di polietilene e una volta testato il suo funzionamento, interrare il tutto. Non rimane che installare i programmatori dell’impianto.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Se le piante da irrigare non sono in giardino ma in balcone, il metodo più consono e pratico è l’irrigazione con gel. Questo tipo di irrigazione è contenuto in piccole bustine economiche che vanno immerse nell’acqua per il tempo indicato sulla confezione e poi poste sopra il terriccio delle piante. Le piccole palline di gel vengono poi rilasciate gradualmente nel terreno.

Impostazioni privacy