Chip nel Parmigiano Reggiano: da oggi cambia tutto

Da giorni gira in rete questa notizia che ha fatto parecchio: pare che sia presente un chip nel Parmigiano Reggiano!

Per gli italiani sembra quasi difficile resistere all’utilizzo quotidiano del Parmigiano sulle tavole. Questo particolare formaggio è in grado di insaporire molteplici pietanze e all’estero pare che piaccia moltissimo. Almeno una volta nella vita è capitato un po’ a tutti di provare questa tipologia di formaggio.

pericolo di privacy reggiano
Donna che grattugia del formaggio su un piatto di gnocchetti alla zucca (foto da Canva) – Inran.it

Si tratta per appunto di un formaggio italiano DOP e si tratta di un alimento tipico delle province come Emilia-Romagna, Parma e Modena, ma anche paesi limitrofi come Bologna e Mantova. All’anno vengono prodotte più di 3 milioni e mezzo di forme di formaggio: stime da capogiro!

Chip nel Parmigiano Reggiano: fake news e curiosità

Il formaggio in questione è utilizzato in grandi quantità non solo per il suo inconfondibile sapore, ma anche perchè possiede particolari caratteristiche nutrizionali. Infatti il Parmigiano Reggiano contiene alte percentuali di proteine, amminoacidi, vitamine del gruppo B, ma anche sali minerali come il calcio, il fosforo e il magnesio essenziali per il buon funzionamento di denti ed ossa. È giusto che tu sappia che questo particolare formaggio può essere assunto anche da chi è intollerante al lattosio, proprio perchè non ne contiene alcuna traccia.

microchip formaggio
Forme di formaggio lasciate stagionare (foto da Canva) – Inran.it

In base alla stagionatura, sarà possibile scegliere gli abbinamenti giusti, così che tu possa vivere anche un’esperienza sensoriale, oltre che culinaria. Ciò che sta allarmando ultimamente milioni e milioni di persone è la notizia che all’interno delle forme di parmigiano Reggiano sia presente un microchip. A causa del forte allarmismo e della cattiva informazione, molti avranno pensato che tale strumento fosse in grado di mettere a rischio la privacy di ogni individuo, invece non è così anzi. Pare che questo formaggio sia in grado di proteggerti dall’osteoporosi: ecco di che si tratta!

cattiva informazione e allarmismo
Chip nella crosta esterna del parmigiano Reggiano (foto da Canva) – Inran.it

Si tratta di una trovata da parte delle aziende italiane per preservare e proteggere il Made in Italy. Infatti ad oggi esiste ancora l’agropirateria legata ai vari prodotti alimentari nostrani. Ed è per questo che le aziende hanno trovato un modo per monitorare e tracciare i vari alimenti, come in questo caso per le forme di Parmigiano. Il microchip posto nelle forme di formaggio forniranno ai consumatori e ai compratori la conferma che stanno acquistando un prodotto originale e non un’imitazione. Richiamo da parte degli esperti: il formaggio vegano fa davvero male alla salute!

Non avere paura, questo piccolo dispositivo è posto nella parte più esterna della crosta, quindi non ti sarà possibile ingerirlo. Qualora fossi un accanito delle croste di formaggio nelle minestre, non preoccuparti si tratta di un microchip commestibile ed edibile. Infine la lettura verrà fatta tramite un lettore portatile, il quale rileverà solo i dati legati al formaggio. Pertanto non sarà possibile rilevare tali dati da remoto. Ritirato dal commercio un articolare formaggio: pare che fosse contaminato dall’Escherichia coli! 

Nicolas De Santis

Impostazioni privacy