Come curare l’influenza dei bambini: consigli utili, rimedi naturali e non solo

L’influenza nei bambini è un problema comune che ogni genitore deve affrontare. Caratterizzata da sintomi come febbre, tosse, mal di gola, e affaticamento, può essere una sfida da gestire, specialmente in età pediatrica.

Bambino che misura la febbre con la mamma
Come curare l’influenza dei bambini – Inran.it

Prima di tutto, bisogna considerare che è importante distinguere l’influenza da altri disturbi comuni come il raffreddore o da patologie più pericolose come quelle causate da virus e batteri.

Infatti, quando si tratta di una semplice influenza, si consiglia per i bambini l’uso del paracetamolo che è facilmente reperibile; infatti, la tachipirina 500 online al miglior prezzo si può acquistare anche senza ricetta e prescrizione medica. Mentre se il bambino ha bisogno dell’antibiotico per contrastare un virus allora sarà necessario richiederne la prescrizione al medico. 

Ma andiamo a vedere nel dettaglio i vari metodi sia naturali sia medici, per trattare l’influenza nei bambini. 

I principali rimedi farmaceutici 

Quando si tratta di rimedi farmaceutici per l’influenza nei bambini, è essenziale un approccio cauto e consapevole. 

I farmaci come il paracetamolo o l’ibuprofene sono spesso impiegati per gestire la febbre e il dolore, ma è fondamentale attenersi alle dosi raccomandate per l’età del bambino.

In caso di congestione nasale, i decongestionanti possono offrire sollievo, ma dovrebbero essere utilizzati solo sotto consiglio del pediatra. 

È importante ricordare che gli antibiotici non sono efficaci contro l’influenza, in quanto è causata da un virus, e vengono prescritti solo in caso di complicanze batteriche. La scelta del farmaco adeguato dipende dalla valutazione dei sintomi e dall’età del bambino.

Rimedi naturali e cura a casa

Nel trattamento dell’influenza nei bambini, i rimedi naturali e la cura a casa giocano un ruolo fondamentale. Il riposo è uno degli aspetti più importanti.

Assicurare che il bambino riposi abbondantemente aiuta il sistema immunitario a combattere il virus. Inoltre, mantenere i bambini idratati è cruciale per la loro guarigione. 

Acqua, succhi di frutta diluiti, brodi e bevande elettrolitiche sono ottimi per mantenerli idratati. L’uso di un umidificatore può anche alleviare la congestione nasale e la tosse, migliorando la qualità dell’aria respirata. 

Per quanto riguarda l’alimentazione, è consigliabile offrire pasti leggeri e nutrienti come zuppe e frutta, che sono non solo facili da digerire ma anche ricchi di vitamine necessarie per il recupero.

Prevenzione

La prevenzione dell’influenza nei bambini è un aspetto fondamentale della cura pediatrica e va ben oltre la semplice vaccinazione annuale, sebbene questa rimanga uno dei metodi più efficaci per prevenire l’infezione.

La vaccinazione influenza annuale è raccomandata per ridurre il rischio di contrarre il virus e per mitigare la gravità dei sintomi nel caso in cui il bambino si ammali.

Oltre alla vaccinazione, ci sono diverse abitudini quotidiane e misure preventive che possono ridurre significativamente il rischio di esposizione all’influenza. Innanzitutto, è essenziale insegnare ai bambini l’importanza del lavaggio regolare delle mani. 

Lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi è un metodo efficace per eliminare i germi. In assenza di acqua e sapone, è utile l’uso di gel igienizzante per le mani a base alcolica.

Un’altra misura preventiva importante è insegnare ai bambini a coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto quando tossiscono o starnutiscono, oppure a farlo nel gomito per evitare la diffusione di germi attraverso le mani. 

Inoltre, mantenere una buona igiene generale in casa e nelle aree frequentate dai bambini può aiutare a prevenire la diffusione dei virus. Ciò include pulire e disinfettare regolarmente le superfici toccate frequentemente, come maniglie delle porte, giocattoli e dispositivi elettronici.

Incoraggiare uno stile di vita sano è un altro aspetto fondamentale della prevenzione. Questo include una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura, che può aiutare a rafforzare il sistema immunitario dei bambini. 

Assicurare che i bambini dormano un numero sufficiente di ore e che praticano attività fisica regolarmente contribuisce a mantenere il loro corpo più resistente alle infezioni.

Attraverso queste attenzioni, è possibile prevenire che i bambini si influenzino troppo spesso, contribuendo a mantenere la loro salute. 

Quando consultare un medico

Ci sono situazioni in cui è necessario consultare un medico durante il periodo dell’influenza. Se il bambino presenta una febbre molto alta o persistente per più di tre giorni, è fondamentale cercare assistenza medica. 

Altri segnali di allarme includono difficoltà respiratorie, dolore al petto, segni di disidratazione come minzione ridotta o bocca secca, eccessiva letargia o irritabilità

È anche importante prestare attenzione al peggioramento dei sintomi dopo un iniziale miglioramento. In questi casi, una visita medica è cruciale per valutare la necessità di trattamenti specifici o per escludere complicazioni più gravi.

Supporto Emotivo

Non dimenticare l’importanza del supporto emotivo. Un bambino malato può sentirsi ansioso, irritabile o triste. Passare del tempo con loro, leggere una storia o guardare un film insieme può aiutare a sollevare il loro spirito e promuovere una guarigione più rapida.

Rimedi alternativi e integrativi

Alcuni genitori scelgono di integrare la cura con rimedi alternativi come tisane, integratori a base di erbe o oli essenziali. 

È importante consultare un medico prima di introdurre questi rimedi, poiché alcuni possono interagire con i farmaci convenzionali o non essere adatti ai bambini.

Si consiglia anche un’attenta osservazione. Monitorando attentamente i sintomi del bambino e la sua risposta ai trattamenti. 

Questo non solo aiuta a identificare eventuali complicazioni precocemente, ma anche a regolare i trattamenti in base alle loro esigenze specifiche.

Impostazioni privacy