Camminare per dimagrire è ottimo ma non è sufficiente, cos’altro devi fare

Quando camminare per dimagrire riesce davvero a fare la differenza. Da sola questa attività non basta e porterà a ben pochi risultati.

Camminare per dimagrire funziona solo seguendo una dieta corretta
Camminare per dimagrire è ottimo ma non è sufficiente, cos’altro devi fare (Inran.it) Foto Canva

Camminare per dimagrire, da sempre se ne parla. Questo tipo di attività fisica è universale, nel senso che chiunque la può compiere, in qualunque posto ed a qualsiasi età. Tanto un ragazzino quanto una persona adulta, fino ad arrivare a chi è giunto alla terza età, può camminare per dimagrire.

E questa cosa può essere svolta in ogni stagione, persino in casa, per chi riesce ad abituarsi. I benefici del camminare per dimagrire sono tanti e sono ben noti. Fare movimento così ci consente di ridare nerbo ai nostri muscoli, aiuta anche l’apparato scheletrico a diventare più resistente ed “allunga” il nostro respiro.

Per chi avrà iniziato a fare delle passeggiate con regolarità, sarà stato facile notare come sia più semplice fare sei piani di scale senza avere più il fiatone. Eppure, da sola, una camminata a passo svelto non basta per potere perdere peso.

Va benissimo sicuramente per tenere il fisico più reattivo e per arginare il gonfiore addominale, che può essere indotto da diverse situazioni. Ma per un dimagrimento efficace e che sia anche il più rapido possibile tocca accostare anche un altro fattore.

Camminare per dimagrire, non è la sola cosa da fare

Camminare per dimagrire funziona solo seguendo una dieta corretta
Donna dimagrita (Inran.it) Foto Canva

Come è facile immaginare, si tratta del mangiare meglio. Del migliorare la nostra alimentazione. Per dimagrire la primissima cosa da fare è sempre e comunque adottare una dieta adeguata. In media rappresenta sicuramente più del 50% delle cose da fare allo scopo di smaltire i chili di troppo.

Se poi ad una buona dieta certificata e chi ci è stata prescritta da un esperto in ambito nutrizionale integriamo pure della attività fisica, tanto di guadagnato. Velocizzeremo le cose e renderemo tonico il nostro fisico.

Di contro, camminare ma mantenere un certo disordine nella nostra alimentazione al limite ci impedirà di ingrassare. Ma molto difficilmente riusciremo a dimagrire, in una condizione del genere. Per cui è fondamentale impegnarsi mangiando in maniera sana ed equilibrata.

Che non vuol dire per niente digiunare, anzi. Il digiuno è ciò che di peggio potremmo fare in ambito nutrizionale. Alla fine, in una alimentazione definibile come sana, persino qualche dolce e qualche frittura possono rientrarci, come strappo alla regola settimanale che fa bene soprattutto alla testa.

Tornando agli esercizi fisici da svolgere, oltre alla camminata c’è anche altro che possiamo fare. Ma pare che ci sia un periodo della giornata più indicato di altri per potere ottenere i massimi benefici. Eppure occorre fare attenzione alla frequenza. Fare troppa attività fisica potrebbe fare male infatti, secondo uno studio.

Impostazioni privacy