Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Cinazyn, per la circolazione quando si soffre di vertigini

Il farmaco va somministrato con cautela e sotto stretto controllo medico.

Cinazyn è un medicinale che viene somministrato in presenza di vertigini, in grado di migliorare la circolazione periferica e l’irrorazione cerebrale.

È possibile trovarlo in commercio sotto forma di gocce, da utilizzare nei seguenti casi:

  1. Alterazione dell’equilibrio, vertigini, tremori, ronzio delle orecchie, nausea e vomito.
  2. Coadiuvante nella terapia delle vasculopatie periferiche
  3. Turbe dell’irrorazione cerebrale
  4. Perdita della memoria
  5. Scarsa concentrazione

Precauzioni d’uso per Cinazyn

Precauzioni d'uso per Cinazyn

L’impiego prolungato di questo farmaco potrebbe determinare la comparsa di sofferenza epigastrica. Essa si manifesta con forte dolore localizzato nella parte alta dello stomaco. Se il medicinale viene assunto a stomaco pieno, tale disturbo può diminuire.

Nei pazienti affetti da Morbo di Parkinson, Cinazyn deve essere somministrato solo nel caso in cui i vantaggi terapeutici superano il rischio di un eventuale aggravamento della patologia.

Il medicinale può provocare forte sonnolenza, specialmente agli inizi della terapia, per questo consigliamo di prestare cautela durante la guida di autoveicoli e nell’impiego di macchinari pericolosi.

Nel formato in gocce è presente l’alcool etilico, per questo per coloro che svolgono attività sportive l’impiego potrebbe determinare positività ai test antidoping perché si raggiungono i limiti di concentrazione alcolemica.

Il medicinale inoltre può essere impiegato anche dai pazienti affetti da celiachia, ovvero da intolleranza permanente al glutine.

Effetti indesiderati

L’utilizzo di questo medicinale può determinare la comparsa di possibili effetti indesiderati, anche se non tutti i pazienti li manifestano.

Tra i più frequento troviamo la forte sonnolenza ed i disturbi del tratto gastro-intestinale. Questi fastidi sono nella maggior parte dei casi transitori, e possono essere prevenuti instaurando con il medico la posologia ottimale e più adatta in maniera graduale.

In casi molto rari alcuni pazienti hanno lamentato a seguito della somministrazione mal di testa, aumento del peso corporeo, reazioni allergiche, eccessiva sudorazione e secchezza della bocca.

L’impiego nei pazienti anziani ha evidenziato un aggravamento oppure la comparsa di depressione, specialmente nel corso di un trattamento farmacologico molto lungo. In tal caso la somministrazione deve essere tempestivamente interrotta.

Consigliamo di riferire al vostro medico curante o al farmacista di fiducia la comparsa di qualsiasi effetto indesiderato non descritto sopra.

Dosaggio

Dosaggio Cinazyn

Il dosaggio iniziale con le compresse da 25 mg di Cinazyn è pari ad 1 o 2 compresse da somministrare 3 volte al giorno.

Il dosaggio che viene comunemente utilizzato per le gocce invece è pari ad 1 ml, ovvero 25 gocce da somministrare una volta al giorno.

In presenza di turbe della circolazione cerebrale il medico prescriverà dalle 8 alle 15 gocce da somministrare 3 volte al giorno, oppure 25 gocce 2 volte al dì.

In caso di turbe della circolazione periferica il dosaggio consigliato non deve superare le 25 gocce da somministrare massimo 3 volte al giorno.

Per le turbe vascolari invece sono sufficienti 8 gocce di questo farmaco da somministrare 3 volte al giorno, oppure 12 gocce 2 volte al dì.

Nel mal di movimento le gocce che dovranno essere assunte sono 8, ovvero 24 mg. Sono da somministrare mezz’ora prima di intraprendere un viaggio e da ripetere se necessario ogni 6 ore.

Le capsule da 75 mg devono essere somministrare sa nella turbe della circolazione cerebrale che periferica 2 o 3 volte al giorno, per quantitativo pari ad una compressa.

Invece le capsule da 100 mg devo essere somministrate 1 o 2 volte al giorno nelle turbe della circolazione cerebrale, e 2 o 3 volte al giorno nelle turbe della circolazione periferica.

È importante somministrare il medicinale preferibilmente dopo aver consumato un pasto.

Consigliamo di non superare mai il dosaggio consigliato da vostro medico curante.

Se il farmaco viene utilizzato per la cura delle vertigini, il suo dosaggio in tal caso dovrebbe essere aumento gradualmente.