Caffè prima di allenarsi, ti spieghiamo perché fa bene

Caffè prima di allenarsi, sì o no? Domanda che ci si pone da sempre: ora gli studiosi spiegano come assumerlo fa bene, ecco perché

Caffè prima di allenarsi
Caffè prima di allenarsi (Pixabay)

Bere un caffè prima di allenarsi fa bene. Oggi ti spieghiamo perché. Molti pensano che prima di fare attività fisica non fa bene mangiare perché ci si appesantisce con il rischio di stare male durante l’allenamento ed è vero. A questo si aggiunge anche l’esclusione delle sostanze che non siano acqua.

E invece è stato dimostrato dalla scienza che un caffè bevuto un bel po’ di tempo prima di fare esercizio fisico può giovare a chi lo pratica. Cadono così i tabù che fino ad un po’ di tempo fa demonizzavano la bevanda preferita dagli italiani, vietata assolutamente prima dell’allenamento.

Eppure c’è chi lo ha sempre bevuto il caffè, espresso, americano, macchiato, lungo o corto per darsi una botta di energia e partire poi con l’allenamento. Davvero il caffè può essere un energizzante naturale? Vediamo cosa emerge dagli studi.

LEGGI ANCHE –> Paracetamolo: modalità di utilizzo ed effetti collaterali che può comportare

Caffè prima di allenarsi? Fa bruciare più grassi

Caffè prima di allenarsi
Caffè (Pixabay)

Caffè prima di allenarsi, sì o no? Per la scienza è sì perché aiuta a bruciare i grassi, soprattutto se ci si allena al pomeriggio. Questo è quanto è stato spiegato da uno studio dell’Università di Granada pubblicato sul Journal of the International Society of Sport Nutrition.

Lo studio è stato eseguito su 15 uomini di un’età media di 32 anni che sono stati sottoposti ad una serie di test sullo sforzo fisico. Per essere efficace il caffè ed aiutare a bruciare i grassi durante l’allenamento, se ne deve assumere una media di 3 milligrammi per chilo di caffeina.

LEGGI ANCHE –> Le uova in gravidanza fanno male? Scopri se e come mangiarle

“I risultati del nostro studio hanno rivelato che l’ingestione acuta di caffeina 30 minuti prima di eseguire un test di esercizio aerobico ha aumentato la massima ossidazione dei grassi durante l’attività sportiva“.  Queste le parole di Francisco José Amaro-Gahete esperto del Dipartimento di fisiologia dell’università spagnola che ha partecipato allo studio.

I grassi, come hanno potuto constatare i ricercatori, vengono bruciati più velocemente al pomeriggio rispetto al mattino dimostrando che la caffeina aumenta l’azione dell’ossidazione dei grassi. Allo stesso modo, l’assunzione della caffeina permette di bruciare più grassi al mattino in modo simile a quello che avviene al pomeriggio senza bere caffè.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *