Mal di testa: le dieci cause scatenati inaspettate ma comuni

Esistono tanti tipi di mal di testa: spesso questo disturbo è dovuto a cause scatenanti di cui non si sospetta, abitudini e azioni comuni che agiscono negativamente sulla mente. 

Mal di testa
(Foto Pexels)

Il mal di testa può colpire in modo inaspettato e creare un ostacolo allo svolgimento di qualsiasi azione. Quando non si tratta di un dolore cronico il disturbo è solitamente causato da fattori esterni. Molte abitudini non sembrano affatto collegate alla mente e invece hanno ripercussioni negative sul suo benessere. Per prevenire il rischio di avere un attacco di mal di testa scopri quali sono le cause comuni che scatenano il disturbo.

Le 10 cause comuni di mal di testa

L’Istituto Superiore di Sanità ha individuato dieci cause scatenanti del mal di testa. Molto spesso il disturbo è causato da un fattore specifico che può essere un’azione o un’abitudine. Per prevenire attacchi sporadici di mal di testa l’Iss consiglia di prendere precauzioni per le seguenti cause:

profumo mal di testa
(Foto Pexels)

Profumi intensi

Profumi, deodoranti ma anche detergenti e detersivi hanno un profumo intenso che può disturbare chi ha un olfatto sensibile. Questi prodotti sono solitamente composti da sostanze chimiche che agiscono sulle cellule nervose del sistema olfattivo stimolando l’area del cervello che scatena il mal di testa.

Per risolvere questo problema basta, quando possibile, scegliere prodotti senza profumo o con un’essenza non troppo pronunciata.

Weekend

Non è affatto insolito ritrovarsi il sabato mattina, dopo una settimana di lavoro, ad avere un attacco di mal di testa. Sembra un brutto scherzo e invece è un fenomeno che ha una motivazione scientifica. Quando gli ormoni causati dallo stress si riducono di colpo possono provocare il rilascio di neurotrasmettitori che contraggono e successivamente dilatano i vasi sanguigni del cervello provocando il mal di testa.

Gli esperti consigliano quindi di allentare lo stress durante la settimana per non arrivare al weekend in uno stato troppo nervoso. Inoltre è consigliato non dormire più di otto ore perché anche questo potrebbe causare un attacco.

Alimentazione

Molti cibi contengono alcune sostanze che causano mal di testa. Insaccati, formaggi stagionati, pesce affumicato, alimenti preconfezionati e cioccolato hanno al loro interno degli agenti che scatenano l’emicrania.

Per scoprire a quali cibi il corpo reagisce male è possibile annotare le proprie assunzioni giornaliere. In questo modo sarà più semplice creare un collegamento tra gli attacchi e i vari alimenti. Individuato il fattore scatenante è bene procedere rimuovendolo dalla propria dieta per un paio di mesi per verificare che ci sia un miglioramento nei sintomi.

Potrebbe interessarti anche: Mal di testa, si può curare con un alimento

Postura Mal di testa
(Foto Pexels)

Una postura scorretta

La postura scorretta, soprattutto per chi trascorre molte ore della giornata seduto ad una scrivania, può provocare numerosi disturbi tra i quali anche il mal di testa. La zona che risente da una posizione scomoda mantenuta per lungo tempo è il collo che causa un dolore che inizia dalla nuca e si estende al viso fino ad arrivare alla fronte.

La postura scorretta è uno dei fattori scatenanti del nuovo mal di testa che colpisce le donne a causa della pandemia. Per ridurre questo disturbo è buona cosa prendere delle pause durante le quali cambiare posizione. Anche una sedia con supporto lombare che assecondi una buona postura può aiutare a prevenire gli attacchi di mal di testa.

Luci intense

Un’illuminazione intensa può causare mal di testa. Le luci abbaglianti o irregolari aumentano i livelli di alcune sostanze chimiche del cervello che causano le emicranie.

Per le situazioni all’aperto è quindi utile utilizzare degli occhiali da sole. Il problema potrebbe anche essere causato da una fonte di luce posizionata dietro al monitor o in generale da un’illuminazione scorretta della postazione di lavoro che quindi va migliorata.

Digrignare i denti

Digrignare i denti è un’azione inconsapevole che alcuni individui svolgono durante il sonno e consiste nello sfregare l’arcata dentale superiore contro quella inferiore. Il nome scientifico di questa condizione è “bruxismo” e causa mal di testa in quanto coinvolge e stressa i muscoli della masticazione.

I dentisti sono qualificati a risolvere questo problema prescrivendo un piccolo apparecchio da utilizzare durante la notte.

cielo nuvoloso
(Foto Pexels)

Condizioni atmosferiche

Le condizioni atmosferiche avverse come un’alta umidità, sbalzi di temperatura, temporale e cielo coperto possono provocare mal di testa in chi è predisposto. Il parere degli esperti è che le variazioni della pressione atmosferica sono in grado di causare alcuni cambiamenti chimici nel cervello irritando i nervi e di conseguenza provocando un attacco.

Rabbia repressa

La rabbia è un sentimento che provoca tensione nel corpo, i muscoli del collo e del cranio si irrigidiscono provocando il mal di testa. Quando si avverte l’inizio di questa tensione è bene respirare profondamente ispirando con il naso ed espirando dalla bocca per alleviare lo stress.

Potrebbe interessarti anche: Come sconfiggere la rabbia repressa per avere una mente sana

Mal di testa da rapporto

Anche i rapporti sessuali possono causare mal di testa. Il dolore può presentarsi a causa della contrazione dei muscoli della testa e del collo durante il rapporto. Nel caso fosse un disturbo che colpisce con frequenza è possibile assumere degli antidolorifici qualche ora prima per prevenirlo.

Gelato

Il contatto del gelato con il palato e con la parte posteriore della gola può provocare mal di testa. Gelati, ghiaccioli e bibite molto fredde possono causare un dolore intenso nella parte centrale della fronte che fortunatamente dura solo pochi istanti.

Elena Oldani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *