Dormire troppo fa male come dormire poco, ecco perché

Dormire troppo fa male esattamente come dormire poco, comportando diversi svantaggi per la nostra salute. Vediamo perché.

dormire troppo fa male
(Foto Pexels)

Dormire troppo o troppo poco fa male e può mettere a rischio la nostra salute in svariati modi. L’oversleeping, ad esempio, potrebbe causare problemi al cuore o al cervello ed essere sintomo di depressione. Esistono tuttavia delle soluzioni per arginare questo problema assai frequente. Vediamo di cosa si tratta.

Dormire troppo: i guai per la salute

Quand’è che si definisce rischioso dormire troppo? Secondo Luigi Ferini, direttore del Centro di medicina del sonno dell’ospedale San Raffaele di Milano, i rischi aumentano quando l’oversleeping, ovvero il dormire più del previsto, capita improvvisamente diventando poi un’abitudine. Dormire per più di nove ore, per chi non è abituato a lunghi cicli di sonno, potrebbe comportare svariati danni alla salute. Vediamo quali sono.

dormire troppo
(Foto Pexels)

Potrebbe interessarti anche: Quante ore bisogna dormire: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo

I guai per la salute dovuti all’oversleeping

In primis, i rischi che si corrono dormendo troppo riguardano il cervello. Secondo la Scuola di Medicina di Boston, si fornirebbe terreno fertile allo sviluppo di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. I pericoli riguardano anche il cuore in cui sembra che il sonno eccessivo provochi un aumento della proteina C reattiva, segnale di uno stato infiammatorio cronico che comporta la formazione di placche arteriosclerotiche. Dormire di più è anche sintomo di depressione, un disturbo che manda a terra le energie vitali. Si ha un maggior bisogno di riposo e il letto diventa quasi un rifugio dalla realtà, ma più si dorme e più i sintomi peggiorano notevolmente. Ci si sente stanchi, privi di forze e dormire sembra l’unica soluzione. Mentre un aiuto concreto può arrivare soltanto dall’esterno.

ragazza dorme sul divano
(Foto Pexels)

Le cause dei disturbi del sonno

Se, all’improvviso, si dorme più del solito si consiglia di rivolgersi ad un centro di medicina del sonno. Attraverso specifici esami si riesce a capire se il sonno eccessivo sia causato da una reale necessità o perché questo, ad esempio, è frammentato da micro risvegli (frequenti per chi russa o va in apnea). Un’altra causa dei disturbi del sonno potrebbe consistere nella sindrome delle gambe senza riposo che comporta scatti involontari degli arti i quali spesso svegliano dal riposo. Oppure potrebbe trattarsi di narcolessia e sonnolenza diurna, ovvero un’alterazione del funzionamento dei centri sonno-veglia.

Potrebbe interessarti anche: Svegliarsi di notte denota un malessere? Ecco le ipotesi

Quali sono le soluzioni?

Mascherine per evitare russamenti e apnee, farmaci per bloccare il risveglio involontario degli arti e i conseguenti scatti e infine una terapia cognitivo comportamentale. Sono queste le soluzioni più concrete in grado di risolvere i disturbi del sonno di cui improvvisamente si può soffrire e che, spesso, sono spia di qualche altro malessere.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *