Acqua faba: cos’è, i suoi utilizzi e le ricette in cui si può impiegarla

Se non avete mai sentito parlare di acqua faba andiamo a vedere che cos’è, i suoi utilizzi in ambito culinario e le ricette che si possono preparare.

acqua faba utilizzi ricette
(foto pixabay)

Poche persone hanno sentito già parlare di acqua faba. È arrivato il momento di conoscere meglio questo prodotto: capire che cos’è, gli utilizzi che possiamo fare e le ricette in cui la possiamo impiegare.

Che cos’è l’acqua faba?

Iniziamo a rispondere alla prima domanda che ci siamo posti: che cos’è l’acqua faba? La risposta è più semplice del previsto: si tratta dell’acqua di cottura dei legumi. Tuttavia si utilizza soprattutto l’acqua in cui vengono bolliti i ceci ed i fagioli cannellini, in quanto il suo gusto è più insapore. Non a caso il termine “faba” vuol dire fagiolo.

acqua dei ceci
(foto pexels)

Rispondendo al primo quesito è facile immaginare anche la risposta ad un’altra domanda: in che modo possiamo reperirla? Ovviamente mettendo a bollire ceci, fagioli, o qualsiasi altro legume. Prima di cuocerli è però necessario tenerli in acqua per 48 ore. Un’altra ipotesi è quella di comprare al supermercato una confezione di essi già bolliti, meglio in una confezione di vetro piuttosto che nelle scatolette di latta, che a lungo potrebbero produrre sostanze nocive.

Potrebbe interessarti anche: Riutilizzare l’acqua delle cozze: un trucco per un piatto delizioso

Gli utilizzi di questo prodotto

Adesso che abbiamo capito come ottenere l’acqua faba è arrivato il momento di parlare dei suoi utilizzi. Recentemente si è scoperto che essa può sostituire l’uovo. Non ci stiamo riferendo alle sue proprietà nutrizionali, ma al fatto che può essere montata a neve. Se la vogliamo utilizzare per sostituire un uovo intero dobbiamo utilizzarne tre cucchiai, se invece vogliamo sostituire solo l’albume ne bastano due.

utilizzi acqua faba
(foto pixabay)

L’acqua faba contiene amidi e proteine, ma la sua montatura è possibile grazie ad uno zucchero chiamato galattosio. Essa si può montare in tre modi:

  • a neve leggera: la montatura avviene a mano per 10 secondi e successivamente con le fruste per 4 minuti. La velocità è medio bassa così da ottenere una consistenza leggera;
  • a neve media: si monta per circa 10 minuti con le fruste, ma in questo caso la velocità è medio alta. In questo modo il prodotto ottenuto sarà più densa.
  • a neve ferma: si monta per circa 15 minuti a velocità medio-alta. In questo caso si aggiungono anche due cucchiai di zucchero e la densità aumenterà ancora di più.

Le ricette con l’acqua faba

Sapendo gli utilizzi dell’acqua faba è facilmente comprensibile in quali ricette può essere inclusa. La prima cosa che ci salta alla mente sono i dolci, uno su tutte le meringhe. Tuttavia esistono anche pietanze salate che consentono la sua presenza come la maionese. È importante sapere che l’acqua faba si smonta molto prima rispetto all’albume dell’uovo, quindi una volta montata bisogna subito utilizzarla.

ricette con acqua faba
(foto pexels)

Se vogliamo avere una sicurezza maggiore ed evitare ogni imprevisto è possibile aggiungere all’acqua faba montata qualche addensante. Un esempio è una farina chiamata Gomma di Guar. La porzione che si deve aggiungere dipende però dalla quantità di acqua faba.

Acqua faba: è sicura o può far male?

Trattandosi semplicemente dell’acqua dei legumi, l’acqua faba non può avere conseguenze dannose sulla nostra salute: insomma si tratta di un alimento sicuro. Nonostante ciò avere qualche accortezza in più fa sempre bene.

acqua dei fagioli
(foto pixabay)

La cosa migliore da fare è quella di bollire i ceci nella propria cucina piuttosto che comprare quelli in scatola. Questi ultimi infatti contengono un sacco di conservanti ed additivi che hanno lo scopo di garantire un sapore maggiore al prodotto. L’acqua dei legumi confezionati non è tanto salutare come quella che ricaviamo bollendo i legumi in maniera autonoma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *