Come proteggere il seno dal sole: i consigli per un’abbronzatura sicura

Come abbronzarsi in modo sicuro: ecco in che modo proteggere il seno dal sole per una tintarella integrale, tutti i consigli da seguire per non rischiare.

proteggere seno sole
(Foto Pexels)

In estate non c’è nulla di meglio di avere un bel colorito abbronzato: la pelle si illumina e diventa più attraente grazie al tono donato dal sole. Purtroppo però abbronzarsi significa anche ottenere i noiosi segni bianchi causati dal costume. In molte quindi hanno considerato l’abbronzatura in topless ma sono forse riluttanti non per una questione di pudore ma bensì intimorite dai danni dei raggi UV. In realtà con i giusti accorgimenti questa è una pratica sicura: ecco i consigli su come proteggere il seno dai raggi del sole.

Tintarella integrale: è sicura?

La società è sempre più comprensiva e aperta riguardo certe pratiche come il topless in spiaggia. Potrebbe anche capitare che vi troviate in una situazione in cui nessun altro è nei paraggi oppure siate in un luogo privato e riparato da sguardi indiscreti.

crema solare
(Foto Pexels)

A questo punto l’unica cosa che vi frena dal togliere il pezzo di sopra del costume è la preoccupazione dei danni causati dal sole. Tutti sappiamo infatti che i raggi UV sono molto pericolosi e la protezione da essi è fondamentale.

Questo è ancor più vero quando si parla della pelle del seno, più delicata e meno abituata all’esposizione rispetto al resto del corpo. Ottenere un’abbronzatura uniforme e priva di segni bianchi in tutta sicurezza però è possibile con i giusti accorgimenti: ecco tutto ciò che è importante sapere prima di prendere il sole in topless.

Potrebbe interessarti anche: Come abbronzarsi velocemente in sicurezza: consigli utili ed efficaci 

Come abbronzare il seno in sicurezza

Sotto i pericolosi raggi del solte sono molte le precauzioni necessarie per abbronzarsi in modo salutare. Alcune parti del corpo sono più delicate, come ad esempio i tatuaggi che al mare hanno bisogno di protezioni maggiori o anche, appunto, il seno. Ecco tutto ciò che bisogna sapere prima di esporre il décolleté al sole:

 1. Scegliere una crema solare adatta

I solari per il seno devono avere una protezione maggiore rispetto al quelli che solitamente vengono usati sul resto del corpo. Questo perché la pelle del décolleté è più sottile e nello specifico l’areola e i capezzoli sono più delicati e soggetti a scottature. Il fattore di protezione del solare destinato al seno deve essere quindi abbastanza alto.

2. Trattare le scottature in modo adeguato

Nello sfortunato caso in cui la protezione non sia stata sufficiente e il seno si sia scottato al sole è necessario trattare la pelle in modo tempestivo ed adeguato. Per farlo si possono usare le creme a base di ossido di zinco.

costume da bagno
(Foto Pexels)

Potrebbe interessarti anche: Come lavare i costumi da bagno dopo il mare e dopo la piscina

3. Scegliere il bikini giusto

Se stiamo semplicemente stese a prendere il sole non è fondamentale tenere il reggiseno. Durante altri momenti in spiaggia, soprattutto per chi ha un seno abbondante, rimane però importante dare il giusto sostegno al décolleté. Per evitare micro stiramenti è bene scegliere cautamente quando indossare il top e quando invece se ne può fare a meno.

4. Nuotare per un seno più bello

L’acqua di mare ha numerosi benefici tra cui anche una proprietà tonificante, nuotarci dentro rende quindi il seno più sodo in quanto rinforza i pettorali. Per un risultato ottimale sul décolleté lo stile a rana è il migliore.

Infine mangiare frutta e verdura dona un’abbronzatura perfetta e aiuta ad ottenere risultati migliori. Rimangono ovviamente in vigore le regole generali per la tintarella: evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde, riapplicare adeguatamente i solari e utilizzare dei doposole per lenire la pelle dopo aver trascorso molto tempo sotto i raggi UV.

Elena O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *