Come sbrinare il freezer: tecniche veloci e prodotti efficaci

Come sbrinare il freezer, un fastidioso e noioso impegno che qualcuno deve pur prendersi. Vediamo quali le tecniche migliori e più rapide.

freezer
(Foto Pixabay)

Le faccende di casa, diciamolo, annoiano un po’ tutti. A nessuno piace occupare il proprio tempo in qualcosa di così monotono. Eppur qualcuno dovrà farlo e questa volta è toccato a voi.

Ecco perché, siete capitati nell’articolo giusto, dove vi spiegheremo le migliori tecniche più veloci per sbrinare il freezer.

Cosa aspettate a prendere appunti, vedrete che poi tutto sarà più semplice e non vedrete l’ora di rifarlo. Forse questo è un po’ troppo ma mai dire mai nella vita.

Come sbrinare il freezer?

Come sbrinare il freezer è qualcosa che tutti crediamo di sapere fare ma vi siete mai chiesti se lo fate nel modo giusto?

freezer
(Foto Pixabay)

Indiscutibilmente abbiamo appurato che si tratta di un lavoro noioso, tuttavia esistono dei piccoli trucchetti che renderanno il lavoro più veloce e meno faticoso.

Innanzitutto partiamo dalla base e quindi occorre stabilire dove mettere i prodotti contenti nel freezer, prima di passare allo sbrinamento.

Perciò, procediamo, con il procurarci un contenitore per conservare gli alimenti durante lo sbrinamento e la pulizia. Possiamo utilizzare delle borse termiche in vendita nei supermercati o in alternativa una bacinella con all’interno dell’acqua fredda con ghiaccio.

A questo punto passiamo ai prodotti da utilizzare per sbrinare il freezer e pulirlo. Possiamo adoperare:

  • prodotti specifici per la pulizia del frigorifero, quindi adatti anche ai freezer (sgrassanti, igienizzanti e anti-odore);
  • panno morbido non abrasivo;
  • spatola di plastica anti-ghiaccio (per rimuovere rapidamente le lastre di ghiaccio formatesi all’interno del freezer);
  • fonte di calore intenso (2 o 3 casseruole d’acqua portate ad ebollizione o un asciugacapelli).

Ricordati, prima di procedere allo sbrinamento e alla pulizia del freezer, di disattivare l’apparecchiatura con l’interruttore principale, scollegare il frigorifero dall’impianto elettrico, in modo da lavorare in totale sicurezza.

Dopodiché disporre degli strofinacci sul pavimento e sul fondo dell’elettrodomestico, per assorbire l’acqua prodotta dallo scioglimento della brina.

A questo punto non ti resta di valutare con quale delle due fonti di calore procedere. Entrambi i metodi non vi porteranno via più di un’ora al massimo, quindi gli alimenti dovrebbero essere ancora perfettamente conservati e adatti ad essere riposti nel congelatore.

Pentole di acqua bollente

Il metodo delle pentole di acqua bollente è molto semplice, basterà appoggiarle sui ripiani del congelatore e chiudere la porta.

Il calore e il vapore agiranno rapidamente e dopo circa 30 minuti si potrà aprire la porta del freezer.

Con l’aiuto di una spatola si potranno eliminare le lastre di ghiaccio che grazie al calore si saranno nel frattempo staccate dalla superficie interna del congelatore. A questo punto si potrà procedere con la pulizia dei ripiani, della porta e delle guarnizioni.

Asciugacapelli

Il metodo dell’asciugacapelli prevede il suo utilizzo all’interno del freezer, dirigendo il getto a massima potenza verso l’interno ma lasciando fuori il phon.

In questo modo non solo il calore agirà più rapidamente ma l’asciugacapelli non rischierà di bagnarsi. Una volta venuto via tutto il ghiaccio, non resterà che pulire i ripiani con i prodotti precedentemente elencati.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti nel congelatore? Le accortezze su cibi, tempi e modi

Perché sbrinare il freezer?

Sbrinare il freezer è qualcosa che si è sempre fatto ma sappiamo perché è bene farlo? Scopriamolo insieme.

Avere un freezer perfettamente pulito non è solo per una questione igienica ma lo si sbrina anche per mantenerlo sempre efficiente e in buone condizioni.

Sappiamo bene che il freezer è un elettrodomestico che non richiede molta manutenzione, tuttavia ogni tanto va sbrinato per far sì che renda al meglio delle sue capacità ed evitare inutili sprechi di corrente.

Ora a meno che tu non abbia un frigorifero NoFrost, che impedisce la formazione di brina, dovrai rassegnarti a sbrinare il tuo freezer, oramai è inutile trovare altre scuse e rimandare ancora una volta.

Se vuoi dei buoni motivi per farlo, sappi che la brina che si forma dentro al freezer lo rende non solo, come abbiamo precedentemente detto, meno efficiente, ma consuma più energia elettrica.

Questo spreco energetico avviene perché il freezer deve mantenere costante la temperatura interna l’elettrodomestico.

Inoltre il ghiaccio rischia di causare indirettamente guasti anche gravi all’impianto refrigerante.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *