Frozen yogurt, come si prepara e quali benefici comporta

Il frozen yogurt è una alternativa buonissima al gelato, rispetto al quale comporta diversi vantaggi. Dove si trova e come viene realizzato.

Frozen yogurt
Frozen yogurt Foto dal web

Squisito e facile da preparare, è il frozen yogurt. Che tra l’altro non solo è buonissimo ma anche molto utile dal punto di vista nutrizionale. Si tratta a tutti gli effetti di un dolce, con molte affinità con un comune gelato ma con una sola differenza alla base.

Base che è contraddistinta dal latte anziché dalla panna. Spesse volte da latte anche in polvere, in alternativa a quello liquido.

Può facilmente capitare di vederlo esposto in vendita proprio assieme ai comuni gelati artigianali. Ed abbiamo modo di guarnirlo accompagnandolo ad esempio con pezzetti di frutta, di biscotti secchi o di cioccolato.

Tra gli altri ingredienti impiegati nella preparazione del frozen yogurt figurano i fermenti lattici quali il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus. Non mancano – ed è bene precisarlo – anche dei quantitativi di zucchero.

Cerchiamo quindi di prediligere il frozen yogurt che vede l’utilizzo di latte scremato, che ha il minor quantitativo di grassi in assoluto. Ed evitiamo il più possibile le guarnizioni sopra citate, limitandoci magari alla sola frutta.

Potrebbe interessarti anche: Mousse light allo yogurt: pochi ingredienti, poco tempo, tanta goduria

Frozen yogurt, le differenze con gelato e yogurt normale

A seconda delle situazioni di riferimento, il frozen yogurt con più calorie possibile arriva a 127 kcal a porzione. Il meno calorico invece si attesta sui 112 kcal. Poi contiene poco lattosio e comunque meno calorie rispetto ad un gelato normale e ad altri tipi di dolci.

Leggi anche –> Al Bano, il dolore insostenibile: “Non la dimenticherò mai”

Essendo poi uno yogurt, ecco al suo interno nutrienti e batteri che fanno bene ai nostri processi digestivi e metabolici. Con riflessi positivi anche sull’apparato immunitario. Ma in quest’ultimo caso ciò avviene solo senza processo di pastorizzazione.

Ed ancora, c’è un buon quantitativo di proteine e di calcio, che fanno bene alle ossa. Di contro però, la presenza di zuccheri aggiunti è maggiore nel frozen yogurt rispetto allo yogurt normale.

Foto dal web

Questa è la sua unica controindicazione, della quale occorre ricordarsi. Per questo motivo l’assunzione dello stesso andrebbe limitata ad una, massimo due volte a settimana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *