POP IT, il gioco che fa impazzire il mondo può far male?

È diventato in pochissimo tempo un fenomeno di portata mondiale. Si tratta del Pop it, un peculiare gioco che fa anche discutere. Può avere risvolti negativi?

Vari tipi di Pop it
Vari tipi di Pop it Foto da Twitter

Pop it è l’ennesimo gioco che trae origine dai social network, ed in particolare da TikTok, che è da qualche anno quello più in voga tra i giovanissimi. In particolare tra gli adolescenti. Sono in molti i ragazzini che hanno condiviso esperienze controverse online sulla falsariga della famigerata “Blue Whale” o di altre sfide assurde.

Ed in più di una circostanza abbiamo assistito ad esiti tragici. Ora è la volta di “Pop it”, un gioco che molti fanno davanti alla webcam del computer o dello smartphone e che ha anche un hashtag che ha portato alla visualizzazione di oltre 3,3 miliardi di contenuti. Ma si tratta di ben altra cosa rispetto alle pericolose esperienze che hanno avuto un trampolino di lancio importante da TikTok e simili.

Infatti il gioco chiamato Pop it consiste nel premere le bollicine d’aria che si trovano su degli involucri colorati in silicone, costituiti da delle grosse bolle, con un costo che varia dai 5 ai 10 euro. Le forme possono essere di diverso tipo e richiamare delle figure molto familiari ed amate in particolar modo dai bambini.

Potrebbe interessarti anche: Principe Carlo, la decisione che divide la Royal Family: che è successo

Pop it, un successo planetario: come funziona

Il funzionamento è un pò come quello in cui in tanti di noi si sono divertiti in più di una occasione a schiacciare le bolle della carta da imballaggio. C’è anche una fascia di età indicata, che va dai 7 ai 13 anni. Secondo alcuni, il Pop it stimolerebbe le capacità cognitive dei bambini, in particolar modo in quelli contraddistinti da disturbi dell’apprendimento.

Potrebbe interessarti anche: Profumare l’armadio con prodotti naturali fai da te molto efficaci

Il gioco in questione ha anche delle regole vere e proprie da seguire, in modo tale da potere organizzare delle partite competitive con due o più giocatori. Se in passato abbiamo assistito a degli scaccia tempo come i fidget spinner od al ritorno di grandi classici come lo yo-yo, ora ecco che il Pop it arriva con delle più nobili intenzioni.

Potrebbe interessarti anche: Ilary Blasi, la paura sul figlio Cristian: “Temo che succederà” | FOTO

Infatti si gioca anche in questo caso, ma con l’indubbia capacità di migliorare le facoltà di attenzione, concentrazione e strategia dei bambini. Fermo restando comunque che anche fidget spinner e yo-yo hanno dalla loro la capacità di far sviluppare già nei più piccoli manualità, destrezza e riflessi.

Foto da Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *