Profumare l’armadio con prodotti naturali fai da te molto efficaci

Profumare l’armadio con prodotti naturali fai da te: formule adatte a rinfrescare i vestiti all’interno del tuo guardaroba. Vediamo cosa occorre.

armadio
(Foto Pixabay)

Non sarà la cabina armadio di un’attrice hollywoodiana ma sono pur sempre i nostri vestiti preferiti o quelli dei nostri cari.

Ecco perché a prescindere dal valore economico, bisogna avere cura dei nostri abiti anche se non appartengono all’ultima collezione di Armani.

Cosa possiamo fare affinché i nostri capi non si rovinino? Come possiamo profumare l’armadio senza dover utilizzare prodotti nocivi e rinfrescare il nostro guardaroba inquinare l’ambiente? Scopriamolo insieme.

Profumare l’armadio: i prodotti naturali

Attualmente in commercio esistono diversi prodotti per profumare l’armadio ma volendo utilizzare solo soluzioni naturali, cosa possiamo fare?

olii essenziali
(Foto Pixabay)

Molto spesso capita che la muffa prenda il sopravvento nei nostri mobili e il suo sgradevole odore venga assorbito dai vestiti custoditi all’interno.

Occorre in qualche modo prevenire questa situazione, non arrivare mai al punto che la muffa possa impregnarsi.

Ecco perché vi suggeriamo qualche formula per poter profumare l’armadio con prodotti naturali fai da te, in modo preventivo.

Per profumare l’armadio è possibile utilizzare i seguenti prodotti naturali:

  • Profumatori in gesso: occorrono stampini di diverse forme, gesso bianco, coloranti alimentari e oli essenziali. Iniziamo versando in una ciotola acqua e gesso nella stessa misura (ad esempio 5 cucchiai di gesso e 5 di acqua) e mescoliamo il tutto per alcuni secondi. Successivamente aggiungiamo un po’ di colorante alimentare e prepariamo gli stampi ungendoli con un po’ di vaselina, per facilitare poi il distacco. Versiamo quindi il composto negli stampi e lasciamo asciugare. Trascorso il tempo di asciugatura, estraiamo con molta delicatezza e versiamo qualche goccia di olio essenziale.
  • Profumo alla lavanda: essiccare i fiori di lavanda, poi riempire un barattolo a chiusura ermetica con dell’alcol e riporre all’interno i fiori di lavanda secchi che dovranno restare a macerare nel composto per 7 giorni, senza mai aprirlo. Trascorso il tempo indicato, fate bollire per 5 minuti, poi fate raffreddare il vostro profumo per armadi alla lavanda, e travasatelo in un contenitore, magari con erogatore, da spruzzare nell’armadio o anche sulla biancheria.

Potrebbe interessarti anche: Deodoranti economici per auto: profumatori naturali alternativi

I metodi più veloci

Esistono delle preparazioni ancora più rapide per profumare l’armadio. Ecco i suggerimenti per alcune formule:

  • Sapone di Marsiglia: mettendo le sue scaglie all’interno di un sacchettino di cotone al quale potete aggiungere anche dei fiori profumati o dei legnetti bagnati con una goccia di olio essenziale.
  • Bustine di tè vecchie: anche se hanno perso un po’ della loro fragranza, potranno essere efficaci per profumare l’armadio ugualmente. Basterà aggiungere al centro della bustina qualche goccia di olio essenziale (bergamotto, lavanda e rosa) e il gioco è fatto.
  • Oli essenziali: bagnare dei batuffoli di cotone idrofilo e inserirli tra la biancheria. In alternativa possiamo impregnare con gli oli essenziali il riso o dei bastoncini di legno e piccoli oggetti di terracotta che rilasceranno il profumo più a lungo.
  • Spray: per un effetto immediato, prendete uno spruzzino pulito e diluite in un litro di acqua, tre gocce di olio essenziale a vostra scelta. Agitate bene prima di utilizzarlo nell’armadio o sulla biancheria.

A prescindere dalla tipologia di prodotto che avrete scelto di preparare per profumare l’armadio, ricordate di lasciare, ogni tanto, le ante aperte per un paio d’ore, in modo che gli abiti possano respirare.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *