Coltivare pomodori in vaso: prodotti e tecniche per ottimi risultati

Coltivare pomodori in vaso, tutti i segreti per poter avere sempre a disposizione questa pianta sul tuo balcone. Vediamo come fare.

piantine
(Foto Pixabay)

A chi non piacerebbe mangiare pomodori coltivati in proprio, raccolti al giusto stadio di maturazione al massimo del loro contenuto di vitamine e consumati freschi.

I pomodori pur essendo tra gli ortaggi più coltivati, sono presenti negli orti in molteplici varietà. Non tutti però hanno un pezzetto di terreno da coltivare.

È proprio in questi casi che occorre trovare delle soluzioni per una coltivazione fuori dal terreno.

Attualmente su tetti e su balconi non è raro vedere la coltivazione di pomodori in tutte le varietà, da tondi ai ciliegini e ai perini, o altri ancora.

Vediamo come coltivare pomodori in vaso per arricchire il nostro balcone di prodotti freschi e la nostra alimentazione di prodotti bio e genuini.

Come coltivare pomodori in vaso

Coltivare pomodori in vaso, ovviamente richiede una cura e un’attenzione maggiore rispetto a quelli coltivati nel suolo.

pomodori
(Foto Pixabay)

Trattandosi di una coltivazione più artificiale le cure giocano un ruolo ancora più determinante. Vediamo in cosa consistono queste attenzioni per coltivare pomodori in vaso:

  • posizione;
  • vaso adatto;
  • terreno idoneo;
  • irrigazione del pomodoro in vaso;
  • gestione delle irrigazioni durante le ferie;
  • pacciamatura nei vasi;
  • attenzione a scottature da sole, api sul balcone;
  • malattie e parassiti del pomodoro in vaso.

Potrebbe interessarti anche: Come coltivare la lattuga partendo dagli scarti

Posizione

La posizione ideale dove mettere il vaso con i pomodori piantati, deve essere ben illuminata, con esposizione preferibilmente a sud-est oppure sud-ovest, perché prendano luce rispettivamente durante la mattinata e durante il pomeriggio. Un’esposizione al nord semplicemente ritarderebbe la crescita ma non è comunque proibita. Tuttavia è da tenere sotto controllo, in quanto in città l’ombra dei palazzi alti potrebbe gravare sulla crescita.

Vaso adatto

Considerando che la pianta di pomodori raggiunge altezze di circa 2 metri in piena terra, bisogna tenere conto che anche l’apparato radicale necessita di spazio e di terra in cui radicarsi.

Perciò se optiamo per vasi rotondi questi devono avere almeno un diametro e un’altezza di 30 cm, e lo stesso vale per i vasi quadrati. Possiamo anche mettere 2 o 3 piante insieme in fioriere rettangolari, alte e robuste. Per quanto riguarda i materiali del vaso, non influisce sulla crescita ma resta solo una scelta personale.

Terreno idoneo

Il terreno idoneo a coltivare pomodori in vaso è la giusta miscela di terriccio di campagna, che contiene anche la frazione minerale del suolo e apporta quindi vari micro elementi utili, con l’aggiunta di compost maturo e manciate di stallatico pellettato.

Irrigazione del pomodoro in vaso

Occorre provvedere ad irrigare spesso i pomodori in vaso, bagnando la base delle piante e non la parte aerea, utilizzando acqua a temperatura ambiente, per evitare di provocare uno shock alle radici.

Gestione delle irrigazioni durante le ferie

Quando si ripresentano le ferie estive, si ripropone il problema delle piantine sul balcone e a chi chiedere di irrigarle.

Ebbene ci sono metodi semplici da poter applicare per irrigare, ovvero apposite bottiglie con tappi porosi, da riempire e mettere capovolte nel vaso, in modo che distribuiscano l’acqua gradualmente, oppure fare installare un vero impianto di irrigazione a goccia munito di temporizzatore che consenta di programmare i turni di adacquamento.

Potrebbe interessarti anche: Lavori nell’orto a settembre: i prodotti che vanno seminati e raccolti

Pacciamatura nel vaso

La pacciamatura è una tecnica per proteggere il suolo alla base dei nostri pomodori da balcone, utilizzando paglia o erba appassita a disposizione, utile alla conservazione dell’umidità del suolo per un tempo più prolungato.

Nei caldi mesi estivi, le piante di pomodori possono subire scottature, subire stress da eccessiva insolazione e disidratarsi rapidamente. Occorrerà perciò installare una rete ombreggiante protettiva oppure versare del colino (minerale argilloso) che crea una patina bianca sulla vegetazione proteggendola.

Malattie e parassiti del pomodoro in vaso

Anche sui balconi i parassiti potrebbero manifestarsi e causare malattie alle piante di pomodori. È il caso quindi di irrorare macerati di ortica, di aglio, di equiseto per prevenire le problematiche più frequenti. Molto efficaci possono essere il Bacillus subtilis che agisce contro le patologie fungine, e il piretro contro le cimici.

Consigli su come coltivare i pomodori in vaso

La semina dei pomodori si effettua durante i mesi di gennaio e febbraio in semenzaio al caldo, per poi procedere al trapianto nei mesi di marzo e aprile.

Non dimenticate di eliminare periodicamente le erbe infestanti e, non appena la pianta raggiunge i 40 cm di altezza, applicate gli appositi sostegni.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *