Detersivi fai da te con aceto: formule eccezionali per ogni tipo di sporco

Detersivi fai da te con aceto, un prodotto che non ha nulla da invidiare alle formule industriali che puoi trovare in commercio.

detersivi con aceto
(Foto Pixabay)

Nonostante l’enorme diffusione e le molteplici proposte, ce ne sono fin troppe in giro che non rispettano la qualità promessa.

Oggi, come tanti anni fa, è possibile provvedere da soli alla preparazione di utilissimi ed efficacissimi detersivi fai da te con aceto.

È bene sottolineare che realizzare in casa i detersivi per la pulizia quotidiana non rappresenta solo un gran risparmio economico ma è anche il modo giusto per igienizzare rispettando la salute e l’ambiente in cui viviamo.

Vediamo perciò come possiamo preparare detersivi fai da te con aceto, utilizzando pochi e semplici ingredienti.

Detersivi fai da te con aceto: perché l’aceto

Per poter pulire a fondo l’ambiente e i nostri vestiti, per forza di cose abbiamo bisogno di detersivi. Sarebbe quindi grandioso poterseli preparare da soli. Vediamo come.

spugnette
(Foto Pixabay)

I detersivi presenti in commercio, sono pieni di tensioattivi e sostanze chimiche che nel tempo possono nuocere l’organismo e sicuramente danneggiare la natura intorno a noi.

Perciò, per evitare tutto ciò cosa dobbiamo utilizzare? Come possiamo creare un prodotto utile, valido e soprattutto facile da preparare? Di sicuro un ottimo ingrediente per la base di questi detersivi non può che essere l’aceto.

L’aceto che tutti noi comunemente usiamo, per condire l’insalata o comunque nei nostri piatti, è un liquido acido ottenuto grazie all’azione di batteri Gram-negativi del genere Acetobacter.

Questi batteri in presenza di aria e acqua, ossidano l’etanolo trasformandolo in acido acetico (ciò avviene nel vino, nel sidro, nella birra, nell’idromele e in altre bevande alcoliche fermentate, oppure in altre materie prime quali malti, riso e frutta.

L’aceto può tornarci utile:

  • disinfetta e deodora la lavatrice;
  • efficace contro l’ossidazione degli oggetti;
  • elimina le erbacce dalle fessure nei marciapiedi;
  • infallibile per togliere l’odore della pipì di gatto da tessuti e ambienti;
  • lucidare oggetti di vetro (come bottiglie o finestre) e di metallo;
  • mantiene pulito e lucido il parquet;
  • eliminare vecchi stickers dalla carrozzeria;
  • evitare la formazione di ghiaccio sul parabrezza;
  • pulire CD e DVD;
  • perfetto per smacchiare i tessuti prima del lavaggio;
  • sbianca e pulisce le fughe tra le piastrelle;
  • una spugna imbevuta di aceto bianco aiuta a tenere lontani i gatti;

Potrebbe interessarti anche: L’aceto in lavatrice è una trovata geniale: cosa succede se utilizzi tale prodotto

Detersivi fai da te con aceto

Il detersivo fai da te con aceto, a seconda degli ingredienti che si aggiungono alla formula, può avere scopi di pulizia diversi. Vediamo quali le diversi combinazioni:

  • disincrostare la lavatrice: occorrerà farle fare un lavaggio a vuoto a 90°, aggiungendo una soluzione composta da 4 litri d’acqua e 2 bicchieri d’aceto;
  • far brillare vetri e specchi: basterà preparare una formula con 150 millilitri di aceto di vino bianco mescolati a 250 millilitri di acqua distillata;
  • lucidare le superfici in legno: una parte di aceto bianco con due parti di olio d’oliva e avrete una mistura capace utile a lucidare e ringiovanire i mobili;
  • pulire frutta e verdura: per eliminare i residui di antiparassitari, lavatele con una soluzione contenente 2 cucchiai di aceto bianco per mezzo litro di acqua;
  • pulire pentole dalle incrostazioni: riempitele con dell’aceto puro fino a coprirne il fondo e mettetele sul fuoco per qualche minuto: l’aceto ammorbidisce lo strato bruciato che potrete rimuovere facilmente con una spugnetta;
  • smacchiare i materassi: mescolare una parte di aceto bianco ed una parte di acqua calda, qualche goccia di olio essenziale alla lavanda. Con l’aiuto di una spugnetta, strofinare fino a quando la macchia non si ridurrà. Infine lasciare asciugare all’aria aperta o con il phon.

Raffaella Lauretta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *