La lavastoviglie macchia le posate? Ecco un trucco per renderle lucide

La lavastoviglie può macchiare le posate. Ma ci sono dei modi e dei trucchetti per renderle sempre lucide come nuove. Ecco tutti i dettagli.

Lavastoviglie
Lavastoviglie (Foto di Devilishly Good da Pexels)

Ormai la lavastoviglie è un elettrodomestico fondamentale nella nostra casa e nelle nostre abitudini. Da quando c’è è una bellissima comodità. Tuttavia, bisogna prendersene cura perchè alcuni modi sbagliati di usarla possono danneggiarla. Inoltre, può capitare che non pulisca perfettamente come ci aspettiamo.

Infatti, può succedere che le posate, ad esempio, risultino macchiate dopo alcuni lavaggi. Sicuramente, se avete la lavastoviglie, vi sarà già successo. Perchè accade? Perchè l’acqua è piena di calcare e l’acciaio non riesce a respingerlo. Ma ci sono alcuni modi per evitare tutto questo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Lavastoviglie: 3 rimedi naturali contro il cattivo odore

Per pulire al meglio la lavastoviglie dovete fare, almeno una volta al mese, i lavaggi a vuoto. Non solo con i prodotti appositi, ma anche con dell’acido citrico oppure del bicarbonato. In questo modo molto del calcare presente se ne andrà. Ma ecco altri modi per avere delle posate sempre lucide e non macchiate.

La lavastoviglie macchia le posate? Ecco un trucco per renderle lucide

Forchette e posate
(Foto Pexels)

Per evitare quelle fastidiose macchie sulle posate in acciaio potete usare l’acido citrico al posto del brillantante. Dovete soltanto preparare una soluzione con 150 grammi di acido citrico sciolti in un litro d’acqua. A poco a poco poi usatelo nell’apposita vaschetta del brillantante e vedrete degli ottimi risultati.

Oltre a questo, c’è anche un simpatico “rimedio della nonna” che funziona. Si tratta di usare della carta stagnola. Prendetene un po’ e fatene una pallina, poi mettetela nella vaschetta apposita in cui bisogna inserire le posate. Vedrete che durante il lavaggio il calcare non andrà a posizionarsi sulle vostre posate, ma sarà catturato dall’alluminio della pallina di carta stagnola.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Lavare i piatti: gli errori da evitare con lavaggio a mano e in lavastoviglie

Ma potete anche optare per il lavaggio a mano dopo le macchie della lavastoviglie. In questo caso, potete usare del bicarbonato per la sua azione leggermente abrasiva e pulente. Potete immergerle in acqua calda con due cucchiai di bicarbonato per dieci minuti. Oppure potete usare l’aceto bianco in acqua calda, questo per 20 minuti. Non solo, andrà bene anche il limone, sia per lasciare in ammollo le posate, sia per usarlo direttamente con una spugnetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *