Integratore alimentare ritirato per rischio chimico: dannoso per la salute

Il Ministero della Salute ha ritirato un noto integratore alimentare per rischio chimico e contaminazione da cloroetanolo. Tutti i dettagli.

integratore alimentare ritirato
(Pinterest, TuttoGreen)

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro immediato dal mercato di un integratore alimentare a marchio Reflutask. Si tratta di un supplemento in bustine che facilita il corretto transito intestinale. Tuttavia, gli organi competenti hanno rinvenuto al suo interno tracce di cloroetanolo, una sostanza chimica altamente dannosa. Tutti i dettagli.

Ritiro immediato di un noto integratore alimentare: non consumare

Il Ministero della Salute ha ritirato dalla vendita un integratore alimentare a marchio Reflutask. Come si legge nell’avviso del sito ufficiale del Ministero della Salute, il motivo del richiamo si deve alla “presenza di 2-cloroetanolo nel carbonato di calcio”. Mentre per le richieste di reso o di rimborso, è necessario contattare l’indirizzo email indicato nell’avviso. Si tratta di un integratore in bustine a base di acido ialuronico, estratti vegetali e calcio che contribuiscono alla normale funzione degli enzimi digestivi. Inoltre malva e zenzero regolano la digestione.

richiamo integratore
(Google Images)

Il prodotto è senza glutine e senza lattosio. Gli organi competenti hanno rinvenuto delle tracce di una sostanza chimica altamente dannosa per l’uomo, il 2-cloroetanolo nel carbonato di calcio. Pertanto si raccomanda di non consumare il prodotto contaminato e di contattare l’indirizzo email indicato.

Potrebbe interessarti anche: Integratore alimentare contaminato: ritirati diversi lotti, tutti i dettagli

Informazioni utili sull’integratore alimentare ritirato

Reflutask è un integratore alimentare a base di estratti vegetali, calcio, acido ialuronico, malva, zuccheri e zenzero. Queste sostanze contribuiscono, in maniera differente, al corretto transito intestinale e favoriscono l’azione degli enzimi digestivi. Come si legge sul sito del Ministero, il prodotto contiene tuttavia una sostanza chimica tossica: il 2-cloroetanolo, rinvenuto nel carbonato di calcio. Per questo motivo si raccomanda di non consumare l’integratore e di contattare l’indirizzo email indicato sull’avviso.

Potrebbe interessarti anche: Rischio ossido di etilene in un integratore alimentare: tutti i dettagli

La ragione sociale dell’Osa è Pharma Mum Italia Srl, mentre il prodotto si vende in 20 bustine (stick pack). Il lotto di produzione è 200578, nome del produttore Pharmaxima Srl, a Trezzano sul Naviglio (Milano). La data di scadenza è 30/11/2022. Le unità di vendita sono 416. Come si legge sull’etichetta espositiva, si consiglia un’assunzione di due bustine al giorno per un corretto transito intestinale e una regolare digestione favorita dagli enzimi.

Per ulteriori informazioni consultare il sito ufficiale del Ministero della Salute.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *