Conservare i funghi fino ad una settimana: ecco il metodo giusto

Conservare i funghi fino ad una settimana? comodo e possibile. Ecco qualche consiglio utile per la conservazione corretta di questi alimenti

come conservare i funghi fino ad una settimana
funghi (pixabay)

Risotto ai funghi, funghi in padella, come contorno, secondo, da comprare al banco frutta o da cercare come segugi per boschi e boschetti. Insomma, sì, i funghi ci piacciono tanto, figurarsi ora che è stagione. Peccato che, da quando li compriamo, l’imperativo è di consumarli entro un giorno, due se va bene. Insomma, veramente poco pratico.

Come per ogni alimento, in realtà, la conservazione inizia dallo stoccaggio in negozio. Cerchiamo di scegliere funghi freschi, con cappelli belli paffuti e senza segni. Questi dovranno essere umidi ma non viscidi: il problema infatti, per la conservazione dei funghi, è proprio l’alto quantitativo di acqua.

Menomale che ci siamo noi a darvi delle giuste diritte!

Ti potrebbe interessare anche-> Arriva la zanzara coreana, resiste al freddo. La regione interessata

Come conservare i funghi: ecco i modi giusti

come conservare i funghi fino ad una settimana
funghi cotti (pixabay)

Se hai comprato funghi freschi, la cosa migliore da fare è metterli in frigo. Essendo composti all’ottanta percento di acqua, metterli a temperatura ambiente vuol dire esporli al rischio di batteri che potrebbero, se ingeriti, essere nocivi anche per noi.

Se hai comprato funghi preconfezionati, nel momento in cui apri la scatola, il tuo lavoro è già finito, perché nella confezione, entrerà aria. Semplicemente cucina i tuoi funghi a piacimento: se non li consumi, riavvolgili in pellicola e pratica due fori sulla superficie.

Ti potrebbe interessare anche-> Salmone affumicato contaminato da Listeria: allerta alimentare

Se invece li hai acquistati sfusi, sia al banco frutta, sia dal contadino, riponili in un sacchetto di carta: man mano che i funghi, invecchiando, rilasciano umidità, la carta la assorbirà, mantenendo la superficie pulita e libera. Funziona meglio di un contenitore ermetico, assicurato!

Ora, se invece hai proprio fatto scorta, il frigorifero non ti potrà bastare. Passiamo al congelatore, che ti assicura una conservazione più duratura. Se vuoi congelare funghi crudi, ovviamente più sono freschi quando li congeli, meglio è. Ovviamente dovresti prima pulirli e tagliarli come preferisci: congelali prima disponendoli su una teglia, coperta da una pellicola. Solo poi, dopo aver atteso circa un’ora, disponili in un sacchetto da freezer e conserva per massimo un anno.

Alcuni funghi però si conservano meglio da cotti: dovrete seguire lo stesso procedimento, solo dopo la cottura.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *